Il Catania non è solo 4-3-3: i moduli alternativi di Pancaro

Il ritorno di Plasmati, condito con il primo gol stagionale, ha permesso di passare ad un 4-2-4 a trazione anteriore. Un'altra soluzione, questa percorribile anche dal primo minuto, prevede un centrocampo più tecnico, con la coesistenza di Musacci e Agazzi, e Scarsella a ridosso di Calil

Un punto nelle ultime due gare per il Catania, che trova però uomini e certezze in più. Primo di tutto il ritorno di Plasmati, condito con il primo gol stagionale. Una pedina importante in casa rossazzurra che ha permesso al tecnico Pancaro di cambiare "pelle" alla squadra e modificare in corso l'assetto tattico, passando ad un 4-2-4 a trazione anteriore, con Calderini e Russotto larghi e due punte di peso. Una freccia nell'arco del mister rossazzurro che potrà, anche in futuro, essere riproposta in caso di difficoltà. Restano i dubbi sulle condizioni fisiche di Plasmati: difficile infatti vengano immediatamente forzati i tempi di recupero. Ma a gara in corso, già contro il Messina, chissà se non potremo rivedere una coppia d'attacco di peso con Calil.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'altra soluzione, questa percorribile anche dal primo minuto, prevede un centrocampo più tecnico, con la coesistenza di Musacci e Agazzi, schierati insieme nel secondo tempo contro l'Akragas, e l'avanzamento di Scarsella a ridosso di Calil. Un 4-2-3-1 che nel secondo tempo del match disputato ieri ha dimostrato di essere efficace e anche spettacolare a tratti. Sin qui Pancaro ha dimostrato di essere fedelmente attaccato al suo 4-3-3, fatto di sovrapposizioni continue e cambi di gioco mirati a cercare gli esterni d'attacco. Una soluzione che con Falcone ha funzionato nelle ultime gare. L'infortunio rimediato ieri dall'ex Varese, potrebbe però fare pendere l'ago della bilancia verso un 4-2-3-1, con i terzini, tra cui Garufo, impegnati maggiormente in fase di copertura. L'amore giurato al 4-3-3 da Pancaro, in questo modo, potrebbe non essere eterno. Le prossime gare daranno indicazioni più dettagliate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento