Sport

Il Catania risorge, Chievo asfaltato Maran: "Abbiamo trovato la nostra identità"

Primi tre punti stagionali. Il Catania si impone per 2-0 contro il Chievo grazie alle reti di Castro e Plasil. Maran gongola dopo la prestazione convincente: "E' stata una vittoria di gruppo". I rossazzurri tornano protagonisti

Prima vittoria stagionale. Il Catania si impone per 2-0 contro il Chievo grazie alle reti di Castro e Plasil. Una boccata d'ossigeno per gli undici allenati da mister Maran, che adesso ha in cassaforte qualche certezza in più. Perfetto dal punto di vista tattico, l'undici rossazzurro ha sfoderato una gara sulle orme della passata stagione. Quantità e qualità hanno generato un mix esplosivo. Ottimismo in vista dell'impegno casalingo contro il Genoa: un'occasione da cogliere.

LE PAGELLE

SUPER-PLASIL. Un vulcano pronto ad esplodere. E' questo il Catania dei primi 45' minuti. I rossazzurri partono col piglio giusto: la prima incursione è sull'asse Plasil-Bergessio, ma il brivido lo regala Tachtsidis perdendo un pallone ingenuo al limite dell'area di rigore. Innocuo poi il calcio piazzato battuto dai gialloblù.

LA SINTESI

L'inizio è solo il preludio della gioa. L'assetto messo in campo da Maran è perfetto, un meccanismo ad orologeria programmato per distruggere gli avversari. Barrientos e Castro larghi creano scompiglio ai rispettivi marcatori. Centralmente Plasil apre in due la difesa con incursioni continue. Il gol è il risultato di un'azione orchestrata coralmente: bravo Bergessio a servire con una sponda perfetta Plasil. Il sinistro del centrocamposta ceco rinvigorisce il pubblico sugli spalti e regala la prima vera emozione stagionale.

CATANIA COMPATTO. Pronti via e Castro apre le danze. Ancora pungente l'offesiva di un Catania davvero perfetto oggi. Il cross del centrocampista etneo si deposita in rete grazie all'intervento di Bergessio che elude l'intervento di Puggioni. Maran legge alla perfezione la partita e inserendo Guarente passa ad un 4-5-1 in fase difensiva più abbottonato, con Castro e Barrientos che indietreggiano in aiuto dei compagni.

Maran galvanizzato per i tre punti. "Prestazione di lucidità e qualità messa in campo. Tutti hanno dato un grandissimo contributo: il presidente in settimana ci ha permesso di lavorare al meglio. La vittoria premia l'unità d'intenti". Sul modulo da schierare in campo afferma: "Oggi abbiamo ritrovato la nostra identità. Anche la soluzione di Izco in una posizione inedita ha risaltato lo spirito di sacrificio della squadra". "Ho sentito parlare di confusione e questo mi ha dato fastidio. L'approccio della squadra non è mai cambiato e mai cambierà"

TABELLINO CATANIA-CHIEVO 2-0

Catania (4-3-3) Andujar, Izco , Legrottaglie , Rolin , Biraghi , Plasil , Tachtsidis , Almiron (Guarente 59'), Barrientos, Bergessio, Castro.
Chievo (4-4-2) Puggioni, Frey, Bernardini, Cesar, Dramè (45' Sardo), Sestu (La, Radovanovic, Rigoni, Estigarribia (Improta 60'), Thereau, Pellisier.

Marcatori: Plasil-Castro

Ammoniti: Dramè 10', Legrottaglie 25', Radovanovic (52'), Rigoni (60')

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Catania risorge, Chievo asfaltato Maran: "Abbiamo trovato la nostra identità"

CataniaToday è in caricamento