Catania-arbitri, campionato a parte: classifica diversa senza errori?

La chiamano sudditanza psicologica. E' la "sindrome incurabile" che spesso colpisce le partite del campionato italiano. Il Catania quest'anno ha cercato invano la cura: virus letale? Ecco le gare dove i rossazzurri hanno recriminato

@Tm News-Infophoto

Dopo il pareggio contro il Palermo è tempo di bilanci. Una stagione da incorniciare quella rossazzurra, ricca di emozioni, colpi di scena e spettacolo, dentro e fuori dal campo. Resta soltanto un male. Una "sindrome incurabile" che spesso colpisce le partite del campionato italiano.

La chiamano sudditanza psicologica. Anche il Catania quest'anno ha cercato la cura: invano. Virus letale? Ecco le gare dove i rossazzurri hanno recriminato.

Una su tutte: Catania-Juventus. Il gol annullato a Bergessio resterà negli annali degli "orrori calcistici". L'errore cardine della sfida, che ha fatto discutere, parlare cronisti, tv e giornali per settimane intere. Non l'unico purtroppo. Come dimenticare il gol di Vidal in fuorigioco? L'ennesima "ciliegina sulla torta", che ha decretato il risultato finale in favore della corazzata bianconera.

Altra big, altra svista arbitrale. Inter-Catania. Risultato parziale 1-0. Gomez cade in area neroazzurra, letteralmente steso da Guarin. Rigore? Per il direttore di gara no.

Catania-Milan: prestazione superlativa dei rossazzurri, ma ennesima sconfitta con l'amaro in bocca. Prima Barrientos si fa espellere sul risultato di 1-0: ingenuità colossale. Poi El Shaarawy insacca la rete del momentaneo 1-1, in posizione di fuorigioco. Un colpo durissimo, a freddo, che scombussola gli equilibri della partita.

Napoli-Catania. Ancora proteste, stavolta per un presunto fallo di mani commesso da Zuniga in area di rigore. Parziale: 1-0 per i partenopei. Finale: ennesima batosta per il Catania, non senza polemiche.

E veniamo alla gara di ritorno contro la Juventus. Il gol allo scadere di Giaccherini premia la tenacia dei bianconeri. Ma in mezzo al campo, proprio nell'incipit dell'azione-gol, Barzagli anticipa Castro, con un intervento ai limiti del regolamento. Un episodio sicuramente veniale, rispetto a quello dell'andata, ma mortifero per la squadra del tecnico Maran, già espulso nel primo tempo per proteste sui presunti falli non fischiati ai rossazzurri durante il match.

Arrivando a fare due calcoli, non sarebbe certo un'eresia dire che mancano 4 punti all'appello. Nella classifica virtuale almeno. Dall'altro lato è anche vero che il Catania ha avuto un calo fisiologico, anche fisico, nelle ultime giornate. Risultato? L' Europa è rimasta un sogno. Almeno per quest'anno.

Adesso Milan-Catania: colpirà ancora il virus?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento