Castro vola: il Catania resta aggrappato al sogno Europa

Dopo un primo tempo in salita, i rossazzurri ribaltano il risultato. Soffre di vertigini la squadra allenata da Maran, che conquista 3 punti in extremis, grazie allo stacco di testa del numero 19

Tutto in un attimo. Sospesi a guardare il cross di Barrientos. Poi lo stacco di testa di Castro, con l'urlo finale del pubblico di fede rossazzurra. Adesso il Catania soffre di vertigini e sogna concretamente l'Europa per la prima volta. La Fiorentina è ad un passo: la Roma resta dietro. Osare di più, ora, è lecito.

PRIMO TEMPO DIFFICILE. Modulo nuovo: Catania nuovo. Ma il risultato non è positivo. Sia il parziale, che vede la Fiorentina in vantaggio grazie al gol siglato da Migliaccio, sia il gioco, opaco per tutto il primo tempo, frenano le aspettative inziali del Catania. Capuano soffre le inziative di Cuadrado, mentre a centrocampo Biagianti e Izco evidenziano lacune nell'impostazione del gioco.

In occasione del gol del vantaggio, disattenzione grave di Bellusci e dormita di Alvarez, che non segue l'inserimento di Migliaccio. Anche l'assenza di Bergessio si fa sentire: il gioco non decolla.

SORPASSO PER L'EUROPA. Nella ripresa decisivo risulta ancora mister Maran. Cambio di modulo, come fatto già contro la Roma, e interpreti diversi. Viste le tante assenze, Capuano si improvvisa esterno alto. Obbligato così il cambio con Ricchiuti, che si inserisce in un ruolo consono alle proprie caratteristiche. Gli episodi sono favorevoli al Catania: bravo Legrottaglie a sfruttare un calcio piazzato.

I viola reagiscono con rabbia, ma l'ingenuità di Aquilani costa caro. Il resto lo fa Castro, siglando un gol decisivo, fondamentale nel proiettare il Catania verso una classifica da alta quota.

TABELLINO: CATANIA-FIORENTINA 2-1

MARCATORI: 21' Migliaccio, 50' Legrottaglie, 87' Castro

Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Bellusci (76' Potenza); Izco, Capuano (56' Ricchiuti), Biagianti (84' Paglialunga); Barrientos, Castro, Gomez. A disposizione: Frison, Terracciano, Augustyn, Salifu, Keko, Doukara. Allenatore: Maran.

Fiorentina (3-5-2): Neto; Roncaglia, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani, Migliaccio, Borja Valero, Pasqual (81' Tomovic); Jovetic, Ljajic (68' Toni). A disposizione: Viviano, Lupatelli, Camporese, Cassani, Romulo, Llama, Larrondo, Seferovic. Allenatore: Montella.

Ammoniti: Capuano, Bellusci, Biagianti, Spolli, Alvarez, Castro (C), Savic, Cuadrado (F)

Espulsi: Aquilani

Arbitro: Celi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento