menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Catania, ultimo posto in classifica: i rossazzurri cadono anche in casa

Era una fortezza sin qui, oggi si trasforma in uno scenario da incubo. Il Catania crolla proprio al "Massimino" e perde 1-2 contro il Frosinone. Ultimo posto in classifica, tanti cartellini gialli rimediati, squalifiche per Maniero e Schiavi in vista del Bari e infortuni per Coppola e Martinho: questo lo "score" finale

Infortuni, cartellini gialli e gol subiti. In questi pochi dati si raccoglie il momento poco felice dei rossazzurri che escono sconfitti dalla sfida interna contro il Frosinone. Un Catania volitivo sin dalle prime battute, ma che perde per infortunio a gara in corso prima Coppola, poi Martinho. Tanti anche i cartellini gialli, tra cui pesano quelli di Maniero e Schiavi che salteranno la prossima sfida contro il Bari. Illusoria la rete del vantaggio siglata dall'ottimo Castro. Nel secondo tempo infatti i rossazzurri perdono la bussola e vengono trafitti due volte dagli ospiti, cinici a sfruttare le occasioni da gol. La differenza la fanno i cambi, con Stellone che getta nella mischia il match winner, Ciofani. La fortuna inoltre non sorride agli uomini di Marcolin, contestati a fine gara dai tifosi e chiamati a rispondere del risultato finale sotto la curva.

CRONACA E COMMENTI

ILLUSIONE CASTRO. Un primo tempo non esaltante e a tratti blando si chiude con la giocata di Castro che porta in vantaggio i rossazzurri. Un episodio che sembra poter decidere un match già in salita dopo i primi minuti, quando Coppola esce per infortunio, sostituito da Martinho. Il brasiliano uscirà a sua volta nel secondo tempo, anche lui per infortunio muscolare. La partita si incanala in un binario morto, con molto tatticismo e poca creatività. L'unica scheggia in grado di illuminare il match è quella del numero 19. Perlache però non saà decisiva a fine gara.

FROSINONE CINICO. Alzano il baricentro gli uomini di Stellone e vincono il match impossesandosi gradualmente del centrocampo e sfruttando le poche occasioni create. Ci pensano Dionisi e Ciofani a siglare due reti di alto spessore. Il Catania annaspa e prova a mordere, ma lo fa soltanto con un colpo di testa di Maniero, salvato sulla linea da Blanchard. Troppo poco per riacciuffare la gara. La differenza la fanno i cambi. Martinho, Escalante e Chrapek da una parte non incidono, mentre Ciofani, gettato nella mischia da Stellone, è il match winner. Altro dato preoccupante quello delle squalifiche. I cartellini gialli rimediati da Schiavi e Maniero pesano tantissimo, saranno infatti assenti nella prossima sfida contro il Bari. Gli infortuni di Coppola e Martinho, infine, alimentano la situazione di emergenza. Non sorride neanche la classifica: è ultimo posto insieme a Varese e Crotone per i rossazzurri.

TABELLINO CATANIA-FROSINONE 1-2 (Castro 44'; Dionisi 57', Ciofani 66')

Catania (4-3-1-2):  Gillet, Belmonte, Schiavi, Ceccarelli, Mazzotta, Sciaudone (Chrapek 78'), Rinaudo, Coppola (Martinho 14'), Rosina, Maniero, Castro. All.: Marcolin

Frosinone: Zappino, Ciofani M., Russo, Blanchard, Pamic, Frara, Gucher, Sammarco, Carlini (Paganini 73'), Lupoli (Ciofani 63')

Ammoniti: Schiavi, Rinaudo, Maniero, Escalante, Sciaudone

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo: come eliminarlo

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento