Il Catania vince e convince, terza vittoria consecutiva: penalizzazione azzerata

Catania bello e vincente. Quota 0 in classifca e momento magico per gli uomini di Pancaro. Un trionfo importante che è sinonimo di certezza per il futuro e tanto bel gioco. Il tecnico ruota alcune pedine, ma la solidità in campo resta immutata

Catania bello e vincente. Quota 0 in classifca e penalizzazione azzerata. Un trionfo importante che è sinonimo di certezza per il futuro e tanto bel gioco. Pancaro ruota alcune pedine, ma la solidità in campo resta immutata. Una corazzata quella rossazzurra, che conquista tre vittorie consecutive. E siamo solo all'inizio.

LE PAGELLE

RUSSOTTO DECISIVO. Catania vivo sin dalle prime battute. Russotto e Falcone i più in palla sul fronte offensivo e dalle loro parti nasce la prima palla gol del match, con una punizione procurata da Russotto sull’out di sinistra. Sarà poi Parisi con un tiro dalla lunetta dell’aria, occasione maturata sugli sviluppi del calcio piazzato, a creare la prima palla gol. La gara regala subito emozioni. Entrambe reduci da due vittorie consecutive, le due compagini si affrontano a viso aperto. In 6 minuti succede di tutto. Prima il vantaggio del Catania, rete di Calderini, lesto a sfruttare un’indecisione dlela retroguardia. Ma in 2 minuti l’Ischia tira un uno-due terrificante ai rossazzurri e pareggia con un tiro da fuori di Izzillo, per poi passare in vantaggio su calcio di rigore, trasformato da Mancino. Rigore apparso netto dopo l’uscita avventata di Liverani sui piedi del centravanti avversario. Nell'occasione incerto Nunzella.

Le emozioni non finiscono e Russotto regala una perla su calcio piazzato. Un destro vellutato che si spegne all’incrocio dei pali: 2-2 ed emozioni infinite. Passano 10 minuti ed è la traversa a dire no al solito Scarsella, bravo negli inserimenti offensivi del 4-3-3 di Pancaro. Passa poco tempo e il gol, già nell'aria, si concretizza. Ci pensa stavolta Pelegatti, abile a sfruttare una respinta del portiere, impegnato dal solito calcio piazzato di Russotto.

ORDINARIA AMMINISTRAZIONE. E' un Catania che bada ad amministrare il gioco. Lo fa benissimo per tutto il secondo tempo. Pancaro fa rifiatare a gara in corso Castiglia e Russotto. Poi inserisce Calil e Di Grazia che confezionano la rete decisiva del 4-2. Un trionfo importante che proietta i rossazzurri a quota 0 in classifica, ma che è sinonimo di certezza e tanto bel gioco.

TABELLINO CATANIA-ISCHIA 4-2 (Calderini 8'-Izzillo 10'-Mancino 12'-Russotto 17'-Pelagatti 41'-Calil 88')

Catania (4-3-3) Liverani, Parisi, Bergamelli, Pelagatti, Nunzella, Castiglia (Musacci 60'), Scarsella, Russotto (Calil 65'), Calderini, Falcone (Di Grazia 80')

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ischia Mirarco, Florio, Bruno, Filosa, Moracci, Izzillo, Armeno, Calamai, Fall, Mancino, Kanoutè
Ammoniti: Fall, Izzillo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento