Catania, Lo Monaco proiettato al mercato di gennaio: "lavori in corso" in attacco

Parole al miele per l'operato di Rigoli quelle dell'ad rossazzurro che nella conferenza stampa sottolinea i numeri striminziti collezionati sin qui dagli attaccanti etnei. "Il reparto offensivo resta quello da rinforzare"

Lo Monaco torna in conferenza stampa nella settimana della sfida contro il Catanzaro. Un'analisi a tutto campo quella dell'ad rossazzurro.

GIOCO, MOMENTO DELLA SQUADRA. “Il Catania ha disputato una signora partita a Foggia e ha dimostrato di potersela giocare contro tutti con la consapevolezza di essere forte”. 

“La squadra attraversa un momento fatto di buoni risultati. Senza la sconfitta immeritata contro l’Akragas sarebbe stata forse l’unica squadra meno battuta, stesso discorso la difesa, una delle migliori come rendimento confrontanto tutti i campionati. Questi sono elementi sintomatici di un gruppo di valore e che sta lavorando sodo”.

Parole di Lo Monaco che suonano come attestato di stima nei confronti di Rigoli, il quale rimane saldo nella panchina rossazzurra. "Il Catania ha acquisito una grande compattezza, servirà ora proporsi maggiormente in fase di possesso palla": questo l'augurio del direttore per il futuro immediato, dove il Catania sarà chiamato ad affrontare squadre meno blasonate e che pertanto non regalerano nulla sotto il profilo tattico e concederanno pochi spazi.

ATTACCO E MERCATO. Ciò che invece non è stato digerito dall'ad etneo è il rendimento degli attaccanti rossazzurri. Numeri in controtendenza con quelli attesi prima dell'inizio del campionato. Un fattore questo che andrà ad incidere nel mercato di gennaio: alcuni dei protagonisti del reparto avanzato sarebbero infatti pronti a fare le valigie: "Se le cose dovessero stare in un certo modo anche nelle prossime gare sarà giusto trovare strade diverse".

“Non abbiamo ancora completato del tutto l’opera - chiosa l'ad riferendosi alla rosa - Sarebbe forse stato giusto fare un cambio del tutto radicale sul mercato sin dal mercato estivo, ma rimpiango poco”. Parole queste che lasciano intendere come i protagonisti della passata stagione, confermati in questa, paghino ancora lo scotto di un'annata negativa. Calil e Russotto, i quali rientrano in questo profilo, restano i principali indiziati a partire.

Possibili arrivi? "Il reparto offensivo resta quello da rinforzare" aggiunge il direttore. Ancora presto per fare nomi.

SCOPPA E PIERMARTERI. Nel centrocampo di Rigoli presto Piermarteri potrà dare un contributo importante. Lo Monaco infatti ricorda come il ragazzo, un classe 95', venga da un periodo di un anno e mezzo di inattività. "Sarà importante per noi il suo apporto, così come lo saranno Parisi, Sessa. Senza dimenticare dei giovanissimi aggregati alla nostra rosa come Graziano".

Per quanto riguarda Scoppa, Lo Monaco precisa: "Scoppa è un giocatore di valore, ma giusto in questo momento dare spazio a Bucolo perchè ha dimostrato di meritare un posto da titolare"

IL PROSSIMO AVVERSARIO. "Il Catanzaro ha una classifica che non merita. Sarà una partita da non sottovalutare” sottolinea.

CASO CASTRO. “Nessun aggiornamento: inizio a perdere le speranze" conclude amaramente Lo Monaco.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento