menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Catania, Lo Monaco sottolinea: "Obiettivo playoff alla nostra portata"

"Una squadra impaurita quella vista contro la Paganese, viviamo un momento difficile dal punto di vista mentale". Analizza così il direttore degli etnei la situazione della compagine rossazzurra. Sulla sfida contro la capolista: "La partita contro il Foggia è un'occasione per ripartire"

Settimana importante quella che accompagna il Catania alla sfida interna contro la capolista Foggia. Gli etnei dopo la striscia negativa di risultati, tre le sconfitte consecutive rimediate contro Melfi-Lecce-Paganese, dovranno risalire la china per disputare i playoff al termine del campionato. Lo Monaco nel corso della conferenza ha analizzato il momento della squadra: “Momento difficile dal punto di vista morale e mentale. La squadra non riesce a reggere le tensioni dei 90 minuti e la partita di Pagani, dove il Catania ha creato tante occasioni da rete, è lampante in tal senso”

OBIETTIVO PLAYOFF. "Vincere in Lega Pro non è mai facile, ci sono squadre che ci provano da anni senza riuscirci. Arrivare nei playoff, anche alla luce della penalizzazione iniziale, sarebbe un risultato buono, consapevoli del fatto che i playoff sono una roulette, dove non è detto che le squadre più accreditate vincano. Vista la nostra situazione attuale in classifica arrivare a questo obiettivo è possibile, sono soltanto quattro i punti dalla settima in classifica, uno soltanto dalla decima. La squadra ha avuto una crisi identitaria in queste ultime giornate. Domenica sul piano delle occasioni la prestazione è stata buona, ma prendere due gol su calcio piazzato è anche figlio della paura dettata dal momento”

SITUAZIONE SOCIETARIA E DEBITORIA. Lo Monaco ha fatto chiarezza sul momento che vive la società fuori dal campo: “Il Catania ha una battaglia ben più importante, ovvero la sopravvivenza. Campionato del campo, con obiettivo playoff, e campionato dei conti, rendere il Catania di nuovo un’azienda competitiva. Stiamo lottando su tutti i fronti"

“La gestione ordinaria si è sviluppata bene - precisa il direttore degli etnei - oggi abbiamo pagato gennaio, a breve pagheremo febbraio. La Lega impone di pagare i contratti di gennaio e febbraio ad aprile, noi siamo addirittura in anticipo. Dipendenti e giocatori sono regolarmente pagati"

"Contestualmente alla gestione ordinaria il Catania ha anche affrontato una situazione debitoria, debiti verso fornitori, debiti erariali e verso altre società. Avevamo un debito di 1,2 milioni con il National e lo abbiamo saldato. Per il debito di 300 mila euro con il Boca Junior è stato trovato accordo per un pagamento dilazionato e di cui abbiamo già pagato due rate. Due rate pagate anche per quanto riguarda il debito con il Wisla Cracovia per Chrapek. Entro giugno andrà pagato anche un debito per Cabalzeta con il Wanderers. Abbiamo l'accordo per il debito col Racing, dove è stata fatta una nuova transazione e in questo accordo il Catania ha già pagato 270 mila euro. L’unico debito in pieno e cospicuo e per cui nei prossimi giorni mi recherò di persona in Portogallo è quello con lo Sporting di 1,4 milioni per Rinaudo. Il piano di ristrutturazione di Finaria permetterà di avere il sostegno finanziario utile al Catania per appianare tutti questi debiti, proiettando così la società rossazzurra ad una situazione di tranquillità e programmare un futuro competitivo”

GIOCATORI. “Questo è un momento dove bisogna stare vicini ai giocatori. Quella di domenica, la sfida contro il Foggia, è un’occasione stimolante per ripartire e accantonare questo periodo. Mi aspetto che ci sia la partecipazione di tutti” conclude Pietro Lo Monaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

Contrastare il Covid-19: ecco i 5 DPI più efficaci

Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento