menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Catania, inizia l'avventura di Lucarelli: "Il 3-5-2 può essere una soluzione"

In attesa di nuovi colpi in entrata ed in uscita, il neo tecnico rossazzurro può contare su un reparto, quello del centrocampo, fornito di pedine importanti. Una base questa importante da cui partire, come sottolineato nel corso della presentazione

Giornata di presentazioni a Torre del Grifo. Inizia ufficialmente la stagione in casa Catania, in attesa del raduno della squadra che avverrà il 14 luglio. Lucarelli, uomo dal carattere forte e l’indole da leader, è chiamato a trascinare il Catania in alto per uscire dalle “sabbie mobili” della Lega Pro. Lo Monaco, presente in conferenza stampa, senza mezzi termini presenta così l’obiettivo stagionale: “Il salto di categoria può essere quest’anno alla nostra portata. Partiremo senza handicap in termini di punti e questa non è una cosa da poco. Abbiamo puntato sin dall’inizio su Lucarelli: accordo raggiunto già da tempo, anche se ufficialmente è stato annunciato in seguito”. La campagna abbonamenti inizierà il 13 luglio

Grande bomber in campo, motivatore e pragmatico da allenatore, Lucarelli si dice pronto a questa nuova sfida: “Buona l’accoglienza da parte dell’ambiente, lotteremo con tutte le nostre forze per essere nel novero delle squadre che lotteranno per stare in alto in classifica. La scelta di approdare nella piazza etnea si sposa con il mio spirito motivazionale – spiega il neo tecnico rossazzurro - e Catania in questo momento ha bisogno di fare il salto di categoria essendo una realtà con potenzialità ben diverse. Dal punto di vista professionale inoltre sono un tipo che si esalta di fronte alle sfide e alle difficoltà”

Modulo tattico.“Abbiamo diversi giocatori bravi e vorremmo schierarli tutti insieme. Il 3-5-2 può essere una soluzione con equilibrio e adatta visto il parco giocatori a disposizione in mezzo al campo. Ho anche utilizzato il 4-3-3, ma non sono un integralista, - precisa il tecnico, che aggiunge - oggi un allenatore deve conoscere e adattarsi a tutti i moduli tattici”

Ambiente: “Senza input costruttivi intorno alla squadra difficilmente si raggiungono risultati. Il mio obiettivo - svela l'ex allenatore del Messina - è quello di creare un ambiente protetto volto a tutelare la squadra per farla così esprimere al meglio”.

Calciomercato. Lo Monaco senza giri di parole spiega come la società sia alla ricerca spasmodica di un attaccante con un certo numero di gol in dote. Per quanto riguarda invece il mercato in uscita: “Le offerte ci sono e cercheremo di dare a tutti la giusta opportunità”. Da Silva? “Il Parma non lo ha cercato, ha cercato invece un altro dei nostri” tuona l'ad etneo.

Situazione societaria: “Il risanamento del Catania sarebbe da guinnes dei primati” spiega Lo Monaco ad un anno ormai dalla sua insediatura. "Il risanamento è alla base di tutto e noi in appena un anno abbiamo ridotto enormemente il disavanzo. Non avere più punti di penalizzazione è un indice di questo lavoro svolto”.

Staff tecnico. Questi gli altri componenti che affiancherannio Lucarelli nella stagione da disputare: Emanuele Passanini, team manager; preparatore atletico, Bartali; allentore dei portieri, Marco Onorati; Video Analyst, Ivan Francesco Alfonso; collaboratore tecnico, Alessandro Conticchio
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ristrutturare

Parquet in casa: guida ai diversi tipi di legno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento