Catania, prova di forza contro il Matera: Pozzebon subito in rete

La squadra di Rigoli sembra aver trovato la quadratura del cerchio. Si attende adesso il salto di qualità lontano dal "Massimino"

Prova maiuscola del Catania contro il Matera. La squadra rossazzurra riesce a colpire nei momenti chiave del match e non lascia scampo alla formazione ospite. Il Matera tiene inizialmente il pallino del gioco, per poi spegnersi inesorabilmente dopo i primi 20 minuti.

LE PAGELLE

ASSE DIGRAZIA-POZZEBON. Il Catania prova a sfruttare il peso offensivo del duo Tavares- Pozzebon. E’ questo il copione nelle prime battute di gioco. La squadra di Auteri prova invece a colpire i rossazzurri sfruttando la corsie esterne, grazie agli instancabili Meola e Casoli. Di Grazia e Djordjevic sono costretti agli straordinari e devono spesso ripiegare in fase difensiva nel 3-5-2 disegnato da Rigoli. Chi alza il proprio raggio d’azione è invece Mazzarani, costantemente a ridosso delle punte.

Dopo i primi 20 minuti di gioco, dove il Matera sembra poter imporre il proprio gioco, il Catania cambia l’inerzia del match. A salire in cattedra è Andrea Di Grazia. La giocata sulla corsia di destra del numero 23 si trasforma in un cross al bacio per Pozzebon, bravo a farsi trovare pronto per il tap-in vincente. Una giocata di livello che riesce a dare una scossa alla gara. Gli uomini di Rigoli, galvanizzati dalla rete del vantaggio, provano a mettere alle corde il Matera, senza però riuscire a trovare il gol del 2-0 nella prima frazione. La squadra di Auteri invece si disunisce e appare molto nervosa, con alcuni giocatori che inveiscono contro l’arbitro Massimi nella corsa verso il tunnel, per alcuni episodi contestati.

RADDOPPIO CATANIA. Il Catania entra bene in campo e spinge sull'acceleratore per chiudere il match. La palla giusta arriva dagli sviluppi di un corner. E' Armellino a toccare la sfera, indirizzandola verso la propria porta. Un 2-0 importante, che mette in cassaforte la gara per gli uomini di Rigoli, bravi poi a gestire i minuti finali, grazie all'ottima tenuta difensiva del trio Marchese-Bergamelli-Drausio. Gli ospiti mettono paura a Pisseri soltanto al minuto 73, quando è Mattera a colpire il legno sugli sviluppi di un corner. Poco, troppo poco per impensierire questo Catania, che sembra aver trovato la quadratura del cerchio. Si attende adesso il salto di qualità lontano dal "Massimino".

TABELLINO CATANIA-MATERA 2-0 (Pozzebon 24’; 59’ aut. Armellino)

Catania 3-4-1-2: Pisseri, Drausio, Bergamelli, Marchese; Di Grazia (77’ Parisi), Biagianti, Scoppa, Mazzarani (73’ Fornito), Djordjevic, Tavares, Pozzebon (67’ Russotto)

Matera 3-4-3: Tozzo, Ingrosso, Bertoncini, Mattera Casoli, Armellino, Iannini, Meola (Salandria 62’), Strambelli (Lanini 62’), Carretta, Negro

Ammoniti: Marchese, Scoppa; Iannini, Carretta, Lanini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento