rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport

Catania-Modena, le pagelle: Calaiò trascinatore, bocciati Leto e Castro

Il numero 9 ci prova in tutti i modi a cambiare il volto del match. Male il trequartista argentino, quasi mai nel vivo del gioco. Spento pure Chrapek. Castro mai incisivo sotto porta, bravi i centrali Gyomber e Spolli. Migliora il rendimento di Peruzzi sulla destra

Ecco le pagelle di Catania-Modena. Finisce 0-0 la prima di Sannino al "Massimino".

Catania (4-3-3):  Anania 6; Peruzzi 6,Gyombe 6,5, Spolli 6,5, Monzon 6;  Rosina 6, Chrapek 5 (Capuano 6,5), Martinho 5,5;  Leto 5 (Marcelinho 5,5), Calaiò 6,5, Castro 5 (Cani 5).

CRONACA CATANIA-MODENA

Migliori Today. Calaiò 6,5: poco servito dai compagni, il numero 9 non molla è prova a "graffiare" con il suo piglio sotto porta. Ci prova con una magia di tacco sfruttando un calcio piazzato ben tagliato di Rosina. Atterrato due volte in area di rigore, dubbio il secondo episodio. Ma l'arbitro non concede il penalty. Agguerrito.

Gyomber 6,5. Attento e guardingo sin dalle prime battute. Gioca bene d'anticipo e offre poche soluzioni a Granoche e compagni. Pedina indispensabile nello scacchiere difensivo etneo. Certezza.

Peruzzi 6: Una gara all'altezza delle aspettative quella disputata dal terzino argentino. Mette in difficoltà Acosty con le sue falcate e riesce a contenerlo per tutto il primo tempo. Ritrovato, ma serve acquisire continuità di rendimento.

Capuano 6,5: nel ruolo inedito di centrocampista recita una parte da protagonista. E' suo il lancio millimetrico che libera Calaiò in area di rigore, tiro poi finito a lato. Leader.

PeggioriToday. Leto 5: Pecca di presunzione in alcune occasioni e quando prova a tirare non incide a dovere. Non ha i 90 minuti nelle gambe: spaesato.

Chrapek 5: Deve mettere ordine, ma non riesce nella prima mezz'ora di gioco. Svogliato e disordinato, il giovane centrocampista rossoazzurro manca di esperienza e tenacia. Sannino lo toglie anzitempo per dare spazio a Capuano in un ruolo inedito. Da rivedere.

Castro 5. Altra prestazione sottotono. Come Leto, si becca i fischi del "Massimino". Spauracchio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catania-Modena, le pagelle: Calaiò trascinatore, bocciati Leto e Castro

CataniaToday è in caricamento