menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nel segno del capitano, il Catania supera l'ostacolo Paganese

Un gol di Marco Biagianti permette ai rossazzurri di vincere il match contro una Paganese mai doma. Torna al gol anche Michele Paolucci. La doppia vittoria consecutiva permette agli uomini di Rigoli di compiere un balzo significativo in classifica

Continuità doveva essere e continuità è stata. Sei punti dovevano essere e sei punti sono stati. E' la giornata delle conferme in casa Catania e dei ritorni al gol dei giocatori più rappresentativi in rosa, Paolucci e Biagianti. Le reti messe a segno dei due veterani rossazzurri permettono di ribaltare il momentaneo vantaggio di Reginaldo. Finisce 2-1 la sfida del "Massimino".

LE PAGELLE

PRIMO TEMPO SENZA RETI. Il Catania gioca bene sulla fasce sin dalle prime battute. Gli uomini di Rigoli trovano spesso il passaggio filtrante giusto per creare azioni pericolose sulle corsie esterne. A beneficiarne sono gli inserimenti senza palla di Mazzarani: il numero 32 prova a timbrare il cartellino ben due volte, ma le sue conclusioni si spengono alte sopra la traversa.

Quello che sembra mancare è un pizzico di precisione in più nell’ultimo passaggio. Tanti infatti i cross confezionati, molti dei quali inefficaci. Il pericolo dalle parti di Pisseri arriva soltanto alla mezz’ora. Ci vuole un intervento superlativo dell’estremo difensore rossazzurro su Reginaldo per scongiurare la rete del vantaggio degli ospiti. 

Gli ultimi 15 minuti della prima frazione scorrono invece inesorabili. Il Catania avrebbe le chance per provare a sbloccare il risultato, ma sugli sviluppi di due corner differenti, né Mazzarani prima, né Drausio poi, trovano il guizzo giusto. Finisce così in parità la prima frazione.

RIPRESA RICCA DI EMOZIONI. Nessun cambio e squadre in campo con gli undici iniziali. Sembra non cambiare anche il copione del match, con il Catania che arriva sul fondo con facilità, ma i cross risultano inefficaci e spesso non accompagnati dagli inserimenti  dei centrocampisti: Paolucci resta troppo isolato in avanti.

I rossazzurri non affondano il colpo e arriva invece la doccia fredda nell’unica palla-gol della ripresa della Paganese. Reginaldo controlla la palla e fulmina con un bel diagonale Pisseri, forse non impeccabile in questa occasione. Da sottolineare comunque il gesto tecnico del numero 8.

La molla nella testa degli etnei scatta immediatamente e passano appena 2 minuti per vedere una reazione. E’ il numero 9 del Catania, Michele Paolucci, a trovare la via del gol. L’ultima rete risaliva addirittura alla prima giornata di campionato. Rigoli crede nella possibilità dei tre punti e getta nella mischia Piscitella e Fornito per rilevare Barisic e Mazzarani. Da un filtrante di Di Cecco ecco allora arrivare l'urlo liberatorio del "Massimino". Biagianti si inserisce con i tempi giusti e mette nel sacco una palla pesante, quella che vale i tre punti, sei se si contano le due ultime due sfide consecutive con vittoria in casa.

La classifica inizia a prendere adesso una dimensione consona alle aspettative e agli obiettivi stagionali del Catania.

TABELLINO CATANIA-PAGANESE 2-1 (Reginaldo 64'; Paolucci 66'- Biagianti 81')
Catania (4-3-3): Pisseri, Di Cecco, Drausio, Bergamelli, Djordjevic, Biagianti, Bucolo, Mazzarani (74’ Fornito), Barisic (Piscitella 70’), Paolucci (Calil 78’), Di Grazia

Paganese (3-4-2-1): Chiriac, Di Cuonzo, Alcibiade, Camilleri, Cicerelli, Maiorano, Pestrin, Della Corte, Herrera (Celiento 65’), Deli, Reginaldo

Ammoniti: Pestrin, Biagianti
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo: come eliminarlo

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento