Sport

Catania-Paganese, le pagelle: Calil rapace, Liverani attento

Doppietta del numero 9, mattatore del match. L'estremo difensore degli etnei, invece, si fa trovare pronto nel primo tempo e sventa il possibile gol degli ospiti. Ingenuo Lulli, espulso dopo 10 minuti dal suo ingresso. Russotto e Garufo sugli scudi

Ecco le pagelle di Catania-Paganese. Finisce 3-0 per i rossazzurri, a segno Calil, doppietta, e Pelagatti.

Catania 4-3-3: Liverani 6,5, Garufo 7, Bergamelli 6, Pelagatti 6,5, Nunzella 6, Agazzi 6, Musacci 6, Scarsella 6 (Lulli 4,5 77’), Falcone 6, Calil 7,5  (Russo 84'), Russotto 7

Paganese: Marruocco, Grillo (Di Massa 57’), Sorbo, Carcione, Rosania, Magri, Cicerelli, Fortunato (Berardino 43’), Gurma, Deli, Cunzi

CRONACA E COMMENTI

MiglioriToday. Calil. Dalle sue parti non arrivano grandi rifornimenti, complice un gioco dei rossazzurri lento e compassato nel primo tempo. Ma alla prima palla-gol, il numero 9 risponde presente e con un’incornata di testa puntuale e precisa fredda l’estremo difensore Marruocco. Un marchio di fabbrica che certifica la bravura del centravanti rossazzurro, bravo anche ad arretrare spesso e volentieri il raggio d’azione, dando manforte al centrocampo a tre allestito da Giuseppe Pancaro. Nella ripresa regala il bis insaccando la rete del 3-0, dopo un assist al bacio di Garufo.

Liverani. Ha un compito non semplice, quello di dimostrare di essere il titolare tra i pali della porta rossazzurra. Prova superata a pieni voti, con un intervento, alla mezz’ora di gioco, che scongiura il possibile gol della Paganese e tiene il risultato fissato sul 2-0.

Garufo. Sugli scudi il terzino destro rossazzurro che disputa, ancora una volta, una prestazione degna di nota. Puntuale e preciso soprattuto in chiusura: bravo nei tagli in diagonale in ben due occasioni, una a inizio gara, l'altra nella ripresa. Quando può affaccia il "naso" in avanti e supporta Russotto nella fase offensiva. Suo l'assist in occasione del terzo gol siglato da Calil.

Russotto. La tecnica fa la differenza in una gara dai ritmi blandi. Soprattutto la tecnica e l'imprevedibilità del numero 7, una spina nel fianco per la difesa avversaria. Dai suoi piedi, nel primo tempo, scaturisce il gol dell'1-0 di Calil. Nel secondo tempo sono tante le accellerazioni di Russotto, tutte di pregevole fattura.

PeggioriToday. Lulli. La sua partita non dura nemmeno 10 minuti. Il direttore di gara infatti lo caccia anzitempo dal terreno di gioco, dopo un doppio giallo ravvicinato per le proteste del numero 17.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catania-Paganese, le pagelle: Calil rapace, Liverani attento

CataniaToday è in caricamento