Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Monopoli è un lontano ricordo, il Catania di Lucarelli travolge la Paganese

Lodi delizia e incide nell'ultimo passaggio grazie al nuovo ruolo da mezzala. Barisic, richiamato alla base per aumentare il peso specifico nel reparto avanzato, sta ripagando la fiducia della società. Biagianti sempre più leader. Arriva poi il passo falso del Lecce: adesso è corsa a 3, il Trapani non molla, per il primo posto

Migliore difesa del campionato. Secondo miglior attacco. Il Catania di Lucarelli è ancora in corsa per il primo posto. Una corsa a 3, che coinvolge anche il Trapani vittorioso a Rende. Chi crolla invece è il Lecce, battuto sul campo della Casertana. I rossazzurri piegano una Paganese in crisi profonda di risultati, rifilando un 6-0 che cancella l'"incubo" di Monopoli.

LE PAGELLE

BIAGIANTI E LODI GUIDANO LA CIURMA. Carisma da leader e tasso tecnico superiore alla media in questa categoria. Il centrocampo del Catania fa accademia con Lodi e Biagianti. Completa il quadro anche Mazzarani, secondo giocatore della squadra, dopo il numero 10, per tasso tecnico. Sono proprio loro tre i protagonisti di un Catania che spazza via la Paganese, travolgendola per 6-0. 

FATTORE DIFESA E BARISIC. Non solo la forza in mezzo al campo, il Catania continua anche a mostrare una ritrovata solidità difensiva, condita dalle solite parate di Pisseri, anche oggi reattivo quando chiamato in causa. L'uomo simbolo del pacchetto arretrato è il gigante Bogdan, bravo ad andare in rete nel finale della gara. Chi continua a stupire invece in attacco è Barisic: il numero 9 vive un momento magico, con tre reti all'attivo in una sola settimana, 4 dal momento del suo rientro alla base. Doppietta per lui quest'oggi. Il giocatore sta ripagando la fiducia della società, aumentando il peso offensivo della squadra e incrementando la batteria dei gol. 

SOLITO CURIALE. L'unico a garantire continuità in fase realizzativa dall'inizio della stagione è proprio il numero 11. Sale a 13 marcature il centravanti degli etnei, autore del gol del 4-0.

RUSSOTTO. Chi recupera senza fretta è il numero 7 dei rossazzurri. Manneh vive infatti un momento di forma importante, ma in vista delle ultime sei gare di campionato l'imprevedibilità e l'estro dell'esterno fuori da circa due mesi per infortunio potrebbero fare la differenza.

TABELLINO CATANIA-PAGANESE 6-0 (10′ Biagianti, 22′ Barisic, 40′ Mazzarani, 62′ Barisic, 85′ Curiale, 87′ Bogdan)

CATANIA (4-3-3): Pisseri, Blondett (73′ Esposito), Aya, Bogdan, Marchese (79′ Brodic), Lodi, Mazzarani, Biagianti (63′ Rizzo), Barisic (63′ Di Grazia), Curiale, Manneh (63′ Porcino).

PAGANESE (3-4-1-2): Gomis, Meroni (75′ Acampora), Piana, Carini, Ngamba, Tascone, Nacci, Della Corte, Cernigoi (58′ Talamo), Cesaretti, Cuppone (26′ Bensaja)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monopoli è un lontano ricordo, il Catania di Lucarelli travolge la Paganese

CataniaToday è in caricamento