menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Catania-Pescara, le pagelle: Calaiò decisivo, Castro non incide

Ha il gol nel sangue il numero 9 rossoazzurro, bravo a fulminare Fiorillo a inizio ripresa. Il numero 19 abulico, la luce è quella di Rosina, uomo a tutto campo. Ancora male Monzon, qualche timido risveglio da parte di Peruzzi. Jankovic lotta, poi si fa male. Leto nervoso, ma generoso

Ecco le pagelle di Catania-Pescara. Vincono i rossoazzurri per 2-1, grazie alle reti di Rosina, dal dischetto, e Calaiò. Inutile la rete del momentaneo pareggio di Melchiorri per gli ospiti.

Catania: (4-3-3) Anania 6, Peruzzi 6, Gyomber 5,5, Spolli 6,5, Monzon 5, Jankovic 6,5 (Leto 6), Capuano 6, Martinho 5,5, Rosina 7, Calaiò 7, Castro 5 (Sauro s.v.).

Pescara: (4-3-3) Fiorillo, Pucino, Pesoli, Zuparic, Grillo, Nielsen, Guana, Bjarnason, Politano, Melchiorri, Caprari.

CRONACA E COMMENTI CATANIA-PESCARA

MiglioriToday. Rosina. E' l'unico che prova a dare la scossa, l'unico che ingrana la marcia giusta. Lo fa subito, al secondo minuto, procurandosi e realizzando un calcio di rigore. Poi a fine gara prova in tutti modi a tenere alta la squadra. Trascinatore.

Jankovic. Lavora tanto in fase di interdizione e sul piano dell'abnegazione non gli si può rimproverare nulla. Non ha i piedi fatati, ma mantiene sempre alta la concentrazione e quando può si inserisce. Guerriero.

Calaiò. Graffia al momento giusto e trova la zampata vincente. L'uomo in più che può fare la differenza, anche di fronte ad un gioco non spumeggiante dei rossoazzurri. Bomber.

Spolli 6,5. E' lui il leader della difesa e quando decide di alzare la saracinesca, nell'uno contro uno è difficile da superare. Spesso il filtro a centrocampo non funziona, ma il gigante rossoazzurro tiene come può. Roccia.

PeggioriToday. Monzon. Disastroso all'inizio del campionato di serie a, il terzino argentino ha deciso di replicare l'inizio della passata stagione anche in cadetteria. Corre spesso, ma non finalizza con cross decisivi, lasciando la retroguardia scoperta in più di un'occasione. Oggetto del mistero.

Castro. Dopo l'esordio del "papu" Gomez con la maglia dell'Atalanta a Catania rimpiangono, e non poco, quell'esterno in grado di saltare l'uomo ed incidere con costanza nel match. Tutte caratteristiche che Castro non riesce a mettere in campo durante la gara. Spaesato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Alimentazione

Aglio: tipologie, proprietà e benefici

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento