Catania-Reggina, le pagelle: Sarno da favola, Di Piazza sale in cattedra

L'attacco rossazzurro sale in cattedra e nella prima "battaglia" dei playoff permette ai rossazzurri di sfornare una prestazione di livello. Ben 4 le reti siglate. Tutte portano la firma dei terminali offensivi della squadra. Coraggiosa la scelta di Sottil di lasciare fuori Lodi e scegliere un centrocampo muscolare. Il risultato finale dà ragione al tecnico

Ecco le pagelle di Catania-Reggina. Finisce 4-1 per i rossazzurri grazie alle reti nel primo tempo di Sarno, pareggio momentaneo di Salandria, e un'autorete sugli sviluppi di un cross di Marchese. Nella ripresa Di Piazza e Marotta chiudono la pratica e fissano il risultato sul 4-1.

Catania (4-3-1-2): Pisseri 6,5, Calapai 6,5, Aya 6,5, Silvestri 6,5, Marchese 6,5, Bucolo 6,5 (73' Carriero 6), Rizzo 6,5 (85' Angiulli s.v.), Biagianti 6,5 Sarno 7,5 (73' Llama 6), Di Piazza 7 (73' Curiale 6,5), Marotta 7 (85' Manneh s.v.)

Reggina (3-4-2-1): Confente; Solini, Conson, Gasparetto; Salandria, De Falco, Zibert (63' Marino), Procopio (46' Baclet), Strambelli (63' Ungaro), Bellomo (72' Tulissi), Doumbia (72' Martiniello). 

MiglioriToday. Sarno. Era stato comprato a gennaio per serate come queste. Quando decide di accelerare incanta tutto il pubblico del Massimino e impone la legge del giocatore più tecnico e abile nel dribbling. Il gol messo a segno nel primo tempo è un vero e proprio capolavoro e mostra anche le capacità balistiche del numero 7. Geniale.

Di Piazza. L'uomo dai gol pesanti riscatta la prima parte di questa avventura in maglia rossazzurra e nel momento più importante e decisivo della stagione sforna un secondo tempo di altissimo livello. Prima un assist al bacio per Marotta, poi la freddezza sotto porta per il gol del 3-1 che taglia definitivamente le gambe alla squadra amaranto. Decisivo.

Pisseri. Il Catania non rischia mai di andare in difficoltà grazie ad una partita perfetta sul piano tecnico e tattico, ma quando il match è ancora fermo sul parziale di 2-1, ci pensa il numero 12 degli etnei a spazzare via sul nascere le speranze degli avversari compiendo 2 interventi di pregevole fattura.

Marotta. Tutto l'attacco rossazzurro si lascia alle spalle il recente passato e mostra gli attributi. La serata del numero 9 è la testimonianza di questa ritrovata forza del settore offensivo della squadra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • “Freedom Oltre il confine” dedica parte della prossima puntata a Catania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento