Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Catania e il "caso Rosina", calciomercato bloccato in attesa di una soluzione

La dirigenza etnea avrebbe già trovato un accordo con la Salernitana per il trasferimento del giocatore. A frenare l'affare la richiesta di una buonuscita economica

Dichiarazioni al veleno tra l'entourage di Rosina e la dirigenza del Catania capitanata da Pietro Lo Monaco. Le calde giornate di agosto diventano roventi in casa rossazzurra, con il futuro dell'ex Bari ancora incerto. La dirigenza etnea avrebbe già trovato un accordo con la Salernitana per il trasferimento del giocatore, che percepisce uno stipendio molto alto e insostenibile per il Catania, pronto ad affrontare una nuova stagione nel campionato di Lega Pro. Si parla infatti di un ingaggio di circa 500 mila euro.

A bloccare la cessione del fantasista sarebbe la richiesta di una buonuscita economica avanzata da Rosina alla dirigenza del Catania. Una cifra alta per la società etnea, alle prese con il piano di risanamento economico dopo le gestioni poco oculate dal punto di vista economico nelle ultime stagioni appena trascorse. L'agente del giocatore chiede di far rispettare ragioni di natura contrattuale, mentre l'ad del Catania, Pietro Lo Monaco, aspetta la decisione del Colleggio Arbitrale e spera che il giocatore possa fare un passo indietro dall'attuale posizione.

In caso di mancata cessione i guai dal punto di vista economico sarebbero comunque alti, con la società di via Magenta che dovrebbe fronteggiare uno stipendio faraonico e trascendentale per una categoria come quella della Lega Pro. Situazione questa che andrebbe a dipingere uno scenario difficile. La fase di stallo frena infatti altri possibili arrivi, mentre la dirigenza rossazzurra lavora affinchè non si debba ricorrere anche a soluzioni d'emergenza in uscita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catania e il "caso Rosina", calciomercato bloccato in attesa di una soluzione

CataniaToday è in caricamento