Notte fonda Catania, il Sassuolo strappa un punto: è crisi?

Minimo sforzo, massimo risultato: la squadra ospite riesce a portare a casa uno 0-0 meritato. I rossazzurri non riescono ad incidere: bene solo la prima fase del match. Unica occasione della partita quella procurata da Plasil. Nel finale Zaza si divora il gol

Adesso c'è poco da scherzare. La classifica incombe come uno spettro malefico nelle sorti della squadra rossazzurra. Il pareggio casalingo contro il Sassuolo lascia tanta amarezza in bocca, non solo dal punto di vista dei punti mancati, ma anche sotto l'aspetto del gioco. Manovra lenta, compassata e  farraginosa. L'unico sussulto lo regala Plasil con un colpo di testa: il resto è notte fonda.

LE PAGELLE

SI RIPARTE DAL 4-3-3. De Canio non stravolge gli schemi e segue le impronte di Maran dal punto di vista tattico.  In campo con il 4-3-3. L'unica novità è rappresentata dall'assenza di Barrientos: forfait pesante dell'ultimo minuto. Chance per Keko, non uno dei titolarissimi in casa rossazzurra, ma rara comparsa. Leto inzialmente in panchina.

GUARDA LA SINTESI DELLA PARTITA

Il leitmotive nelle prime battute è rappresentato dagli inserimenti di Plasil. Ancora una volta il centrocampista ceco si dimostra l'arma in più in fase offensiva di questo inizio stagione caratterizzato da poche reti fatte. Soltanto un super Pegolo intorno al 20' di gioco gli nega la gioia del gol. Sarà questa l'unica e più ghiotta occasione per i rossazzurri nel primo tempo. Il resto: tante iniziative, ma poca incisività in fase offensiva.

COPIONE AMARO DEL CATANIA. La musica non cambia, gli uomini in campo si. Prima entra Maxi Lopez, ormai la copia sbiadita di quello apprezzato in passato. Dopo è il turno di Leto, entrato in campo molto tardi. Perchè questa attesa spasmodica prima di entrare nel terreno di gioco? Una domanda che nasconde dubbi, incertezze. Sarebbero tante altre le perplessita. Magari cercare di capire il perchè la squadra riesca sempre a giocare laprima mezz'ora, prima di scomparire del tutto dalla gara.

De Canio commenta così la sfida odierna: "Questo è un momento davvero difficile e la squadra ha preso coscienza della propria condizione. Cercheremo in tutto i modi di lottare e ottenere i risultati: oggi hanno pesato le tante assenze"

Queste invece le ragioni del ritardo nella sostituzione di Leto: "Ho parlato con qualcuno dei ragazzi in campo e molti erano stanchi, rischiavano infatti di farsi male. Ho deciso quindi di prolungare il cambio". Brutte notizie arrivano invece dall'infermeria: l'infortunio di Barrientos sarebbe più grave del previsto, con un recupero che potrebbe dilungarsi per circa un mese.

TABELLINO CATANIA-SASSUOLO 0-0

Catania (4-3-3) Andujar, Izco, Gyomber, Rolin, Biraghi, Plasil, Tachtsidis, Almiron (Leto 78'), Keko 6 (Maxi Lopez 52') Bergessio, Castro.

Sassuolo (3-5-2) Pegolo, Antei, Bianco, Marzorati ( Acerbi 40'), Schelotto, Missiroli, Magnanelli, Kurtic, Longhi, Floro Flores, Berardi.

Ammoniti: Magnanelli, Bergessio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento