Trapani corsaro al "Massimino", il Catania scivola al terzo posto

Lucarelli sceglie di puntare ancora su Blondett e Marchese sugli esterni, ma le sovrapposizioni mancano nel primo tempo. La strada si fa in salita nella ripresa con il Trapani che mette la freccia e mostra un super Furlan tra i pali. Non basta l'assalto finale e il cambio di modulo operato dal mister degli etnei: finisce 1-2

Pubblico dalle grandi occasioni al "Massimino". I tifosi rossazzurri, accorsi in massa in occasione della giornata rossazzurra, lasciano gli spalti con i volti scuri. Il Trapani vince per 2-1 e scalvalca in classifica il Catania in virtù degli scontri diretti. Rossazzurri momentaneamente terzi quando mancano due gare al termine del campionato. Lecce ad un passo dalla promozione diretta.

TRAPANI QUADRATO, IL CATANIA NON RIESCE A SFONDARE. E' una gara giocata a ritmi elevatissimi quella disputata da due delle forze più importanti del campionato. La squadra di Calori dimostra di avere un'ottima quadratura tattica e il Catania fatica a trovare iniziative importanti, soprattutto nei primi 45 minuti. Lucarelli sceglie di puntare ancora su Blondett e Marchese sugli esterni, ma le sovrapposizioni mancano e il reparto offensivo, guidato da Barisic, Curiale e Manneh, vive delle giocate dei singoli, ben neutralizzate dai granata. 

Sono gli ospiti a rendersi pericolosi con Marano: bravo Pisseri ad esaltarsi tra i pali. La risposta del Catania è tutta nel colpo di testa di Blondett.

PORTIERI PROTAGONISTI. Nel secondo tempo il Catania è chiamato ad osare di più, ma è il Trapani a colpire a freddo trovando la rete del vantaggio al 50esimo minuto di gioco con Palumbo. Lucarelli prova a rivoluzionare la squadra inseriendo Russotto e accentrando il raggio d'azione di Barisic. Il numero 7 entra bene stavolta in partita e si propone spesso sul fondo, sfornando cross importanti e ben calibrati. Da uno di questi Curiale va vicinissimo al gol, trovando però sulla sua strada uno strepitoso Furlan, già decisivo due minuti prima sul destro rasoterra di Manneh. 

Una serata di grazia quella del portiere del Trapani che conferma di essere tra i più forti del torneo insieme a Pisseri.

Di Grazia per Manneh è l'altra mossa di Lucarelli. Ci pensa poi il palo a dire di no ad un ispirato Russotto. La partita scorre e nel finale arriva la beffa di Marra, bravo a sfruttare l'ennesima ripartenza letale, siglando il gol del 2-0. C'è gloria poi per Lodi dal dischetto dopo il doppio giallo rimediato da Evacuo, ma è troppo tardi. Il Catania esce sconfitto dal big match del "Massimino" di fronte ad un pubblico delle grandi occasioni e dice addio virtualmente al primo posto, rischiando di compromettere anche la possibilità di arrivare secondo, quando mancano 180 minuti al termine della regular season.

TABELLINO CATANIA-TRAPANI 1-2 (50' Palumbo, 91' Marras, 95' Lodi)

Catania (4-3-3): 12 Pisseri; 16 Blondett (Semenzato 78'), 4 Aya, 26 Bogdan, 15 Marchese (Porcino 57') 10 Lodi, 27 Biagianti (Rizzo 78'), 32 Mazzarani (7 Russotto 57'); 9 Barisic, 11 Curiale, 19 Manneh (Di Grazia 69'). Allenatore: Lucarelli

Trapani (3-5-2): 27 Furlan; 13 Fazio, 4 Pagliarulo, 5 Drudi; 26 Marras, 6 Scarsella, 30 Corapi, 20 Palumbo (16 Steffé 75'), 8 Bastoni (Rizzo 63'); 9 Evacuo, 11 Murano (Silvestri 82'). Allenatore: Calori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento