Catania con poche idee, il Fondi strappa un pareggio al "Massimino"

La squadra di Rigoli fatica a costruire gioco e trova la rete grazie ad una giocata individuale di Fornito. Nella ripresa il tecnico dei rossazzurri prova a mischiare le carte, ma sul finale gli etnei rischiano addirittura di capitolare, bravo Pisseri a farsi trovare pronto

Nel segno della continuità la formazione schierata in campo da mister Rigoli che riconferma Bastrini a sinistra e Di Grazia nel trio d’attacco, con Russotto ancora in panchina. Il primo colpo lo batte Calil, con la sfera calciata dal brasiliano che scheggia la traversa della porta difesa da Baiocco. E’ soltanto l’antipasto del gol da cineteca siglato pochi istanti dopo da Fornito. Un sinistro strepitoso quello che scocca il numero 21. Catania avanti e il pubblico sugli spalti si scalda.

Il Fondi subisce il colpo e prova ad impensierire i rossazzurri con alcune sortite sulla fascia sinistra. Le proiezioni offensive di Squillace creano problemi a Nava, non sempre puntuale stasera nelle chiusure. Serve il lavoro di Biagianti in ripiegamento per evitare pericoli maggiori.

Dalle parti dell’estremo difensore Baiocco i pericoli sono sempre dietro l’angolo. I rossazzurri sono infatti bravi a sfruttare i calci piazzati. In due di questi è Bastrini a rendersi pericoloso, colpendo anche una traversa. I pericoli continuano però ad arrivare dalla fascia di competenza di Nava. Il terzino destro del Catania soffre l’intraprendenza di Calderini che sale in cattedra sul finire del primo tempo e da uno dei suoi cross Tiscione stacca indisturbato e fredda un incolpevole Pisseri.

RIPRESA PRIVA DI IDEE. Il Catania si spegne con il passare dei minuti. Inizia in salita il secondo tempo con Fornito, il migliore tra i rossazzurri in campo, che alza bandiera bianca per infortunio. Rigoli prova allora a mescolare le carte e inserisce Russotto, mentre di Grazia abbassa leggermente il raggio d’azione in fase di non possesso, ma non in fase offensiva, quando il Catania sembra disporsi in campo con un 4-2-4. 

Nonostante il Catania tenti di pungere sugli esterni, la squadra di Rigoli fatica però a trovare trame di gioco efficaci. Entra pure Barisic che rileva uno spento Paolucci, ma la musica non cambia. Il numero 11 trova due volte la conclusione. Poi il nulla per la squadra di Rigoli che rischia addirittura di capitolare, ma viene salvata da una prodezza del solito Pisseri.

TABELLINO CATANIA-UNICUSANO FONDI 1-1 (6' Fornito, 39' Tiscione)
Catania 4-3-1-2: Pisseri, Nava, Drausio, Bergamelli, Bastrini (Di Cecco 68’), Scoppa, Biagianti, Fornito (Russotto 50’), Di Grazia, Paolucci (74’ Barisic), Calil

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Unicusano Fondi 4-3-3: Baiocco, Galasso, Signorini, Tommaselli, Squillace, Varone, Bombagi, De Martino, Calderini (74’ Di Sabatino), Albadoro, Tiscione
Ammoniti: Bombagi, D’Angelo, Bergamelli
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento