Cessione Catania, Pellegrino: "Proposta congrua". Il club etneo la rispedisce al mittente

"Se al di fuori di questo c'è un'altra trattativa ce lo dicano" tuona il membro del Comitato per la cordata interessata all'acquisto. La risposta del Calcio Catania è pervenuta durante la diretta facebook. "Noi abbiamo fatto il nostro presentando la manifestazione di interesse" ha aggiunto Pellegrino

Dopo mesi caratterizzati dal patto di riservatezza, il Comitato interessato all'acquisto del Calcio Catania ha fatto un passo in avanti presentando la manifestazione d'interesse con tanto di offerta di acquisto. Lo ha ribadito Maurizio Pellegrino nel corso della conferenza stampa indetta questo pomeriggio. "Abbiamo inoltrato una manifestazione di interesse con tanto di credenziali bancarie, onorabilità bancaria, capacità finanziaria e copertura dei prossimi tre anni nel piano industrale della società". Una proposta ritenuta "congrua e concreta" dallo stesso Pellegrino.

Non dello stesso avviso il Calcio Catania che ha prontamente risposto con un comunicato ufficiale: "proposta d'acquisto non congruente con le specifiche della procedura in atto e con gli aspetti materiali ed immateriali dell'asset Calcio Catania" si legge nel sito ufficiale del club etneo.

Una risposta avvenuta simultaneamente alla conferenza stampa in corso e che ha sollevato nuovi interrogativi: "Noi stiamo cercando di capire se veramente si può salvare il salvabile, noi trattiamo il Catania presentando tutti i documenti necessari per poter avviare una trattativa, rispettando norme e leggi e tutto quello che ci vuole per essere trasparenti. Se ci sono imprenditori da fuori, lo dicano" tuona Pellegrino dopo la risposta della società di via Magenta. "I debiti, per una societa di Lega Pro, sono enormi" ha aggiunto, spostando l'attenzione dalla formula dell'offerta presentata, formula molto discussa nelle ultime ore e che si aggirerebbe intorno ai 2 milioni.

"Riteniamo la matricola per noi determinante, ci sembra la cosa più romantica, più bella e passionale - ha aggiunto Pellegrino - questi sono gli sforzi che si stanno facendo. Torre del Grifo è inoltre una risorsa assoluta, per ciò che rappresenta e per ciò che si può creare. Si possono sviluppare progetti importanti"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento