Cessione Catania, Pellegrino: "Si continua a lavorare per salvare la matricola"

"C'è un gruppo di professionisti, tecnici, consulenti, avvocati, che si sta impegnando per trovare la soluzione migliore e si sta lavorando per la salvezza del Catania"

Salvare la matricola rossazzurra. Una corsa contro il tempo che vede interessate le parti in causa, Finaria e il Comitato per l'acquisto del Calcio Catania. Maurizio Pellegrino ha fatto il punto della situazione dopo il rifiuto della prima offerta avanzata nei giorni scorsi. L'ex centrocampista, nonchè ex tecnico del Catania, ha rilasciato nuove dichiarazioni ai microfoni di Futura Production.

"C'è un gruppo di professionisti, tecnici, consulenti, avvocati, che si sta impegnando per trovare la soluzione migliore e si sta lavorando per la salvezza del Catania". Corretto parlare di nuovo rilancio? "Ci sono dei tecnicismi e situazioni complesse, parlare di cifre in questo momento mi sembra fuori luogo – precisa Pellegrino - Il Catania vive una situazione complessa, c'è anche il tribunale che tirerà le somme".

Esiste attualmente un concordato preventivo in Tribunale riguardante Finaria e i suoi asset, Catania compreso. "Mi auguro di cuore che ci sia quella competitività e che ci possa essere qualcuno oltre noi - precisa ancora Pellegrino - Ad oggi i nomi che sono stati fatti sono stati svariati, l'unica proposta che è stata fatta è stata però quella della cordata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Comitato e tutti gli imprenditori non saranno mai interessati alla fine della matricola, il comitato e tutti gli imprenditori sono interessati soltanto a salvare la matricola - conclude Pellegrino, che aggiunge - In caso di scenario diverso e di fallimento noi non saremo più assolutamente interessati ad acquisire il Catania"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

Torna su
CataniaToday è in caricamento