rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Sport Adrano

Presentato il Giro-E 2022, si parte da Adrano

L’arabesque del Giro-E in Italia quest’anno comincerà per la terza volta dalla Sicilia, nobile regione ciclistica: dopo le partenze nel 2018 da Catania, e nel 2020 da Caltanissetta

L’arabesque del Giro-E in Italia quest’anno comincerà per la terza volta dalla Sicilia, nobile regione ciclistica: nel 2018 l’edizione numero zero partì da Catania, nel 2020 l’edizione numero due prese il via da Caltanissetta, nel 2022, edizione numero quattro, sarà Adrano, nella provincia metropolitana di Catania, a dare il la all’unico evento a tappe per biciclette a pedalata assistita a livello internazionale. Non solo, sugli sfondi moreschi di quella che è stata capitale del Regno di Sicilia e il cui barocco nel centro storico è stato dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità, Catania, appunto, debutterà l’EXPO-E, l’ultima iniziativa legata al Giro-E: sarà la prima di quattro tappe della fiera della mobilità sostenibile che accompagnerà i ciclisti nel loro risalire la Penisola.

"Città torturata dai romanzieri catanesi, Catania mi è sembrata del tutto diversa da come essi l’hanno descritta. È bella, ariosa, traversata da una lunga via…” così l’irraggiungibile Guido Piovene in Viaggio in Italia, uscito esattamente 65 anni. Partirà da quelle strade e da quelle atmosfere il Giro-E 2022, che a Milano, non a caso alla BIT - Borsa Internazionale del Turismo, in Fiera Milano City, ha svelato oggi il percorso di questa edizione, presentata ufficialmente al pubblico alla presenza di Manlio Messina, Assessore Turismo, Sport e Spettacolo Regione Siciliana; Alberto Cardillo, Responsabile Assessorato allo sport Regione Siciliana; Paolo Bellino, Direttore Generale e Amministratore Delegato di RCS Sport; Sandro Pappalardo, consigliere del Consiglio di Amministrazione di ENIT; Fabio Mancuso, sindaco di Adrano; Roberto Salvador, Direttore Giro-E. Si è parlato del forte legame tra sport, territorio e turismo, ed è stato sottolineato il rapporto tra Regione Siciliana e RCS Sport. Oltre al Giro-E, infatti, RCS Sport sull’isola porta anche il Giro d’Italia e il Giro di Sicilia, la cui terza edizione ha preso il via proprio oggi. Ma naturalmente, il protagonista del giorno è stato il Giro-E 2022, con il suo percorso inedito.

"Il governo siciliano - ha dichiarato il presidente della Regione, Nello Musumeci - scommette da sempre, con convinzione, sul binomio sport e turismo. Con il Giro di Sicilia, che parte proprio oggi, il Giro d’Italia e il Giro-E, la primavera è, a pieno titolo, la stagione del grande ciclismo nell’Isola. I tre grandi eventi di livello internazionale, fortemente voluti e realizzati con la collaborazione di RCS Sport, oltre a richiamare tantissimi appassionati costituiscono occasioni uniche per ritorno di immagine e promozione turistica. Grazie a queste manifestazioni valorizziamo ulteriormente piccoli e grandi centri della Sicilia, facendo apprezzare la nostra regione in tutto il mondo e, spesso, dando la possibilità di scoprire letteralmente le località meno note. Continuiamo, riscontrando un gradimento sempre maggiore, a proporre all'attenzione del grande pubblico le bellezze storiche, architettoniche e paesaggistiche di questa terra, ricca di ‘tesori’ custoditi tra il mare e le aree interne, dando impulso all’economia turistica e al suo indotto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato il Giro-E 2022, si parte da Adrano

CataniaToday è in caricamento