Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Crotone-Catania, le pagelle: Calaiò letale, Garufi pasticcia

Il numero 9 vede la porta e incide nel match con insistenza. Bravo anche Anania, sempre pronto quando chiamato in causa. Sfortunato il giovane centrocampista che inciampa e causa il rigore del pareggio. Non sfigura Castro, spento invece Martinho. Coraggiosa la prova di Jankovic e Capuano

Ecco le pagelle di Crotone-Catania. Beffati i rossoazzurri all'ultimo istante, Ciano dal dischetto pareggia la rete di Calaiò: 1-1.

Crotone (4-3-3): Secco; Zampano, Claiton, Ferrari, Modesto; Maiello, Dezi, Suciu; Ciano, Beleck, De Giorgio

Catania (4-3-3): Anania 6,5; Peruzzi 6, Gyomber 6,5,  6,5Spolli, Monzon 6; Jankovic 6 (Almiron 6),  Capuano 6, Martinho 5 (Garufi 5); Rosina 6 (Sauro s.v.), Calaiò 7, Castro 6

CRONACA E COMMENTI

MiglioriToday Calaiò 7 C'è sempre in area di rigore. Anche quando nessuno se lo aspetta. Grazie al suo innato senso del gol riesce a sfruttare alla perfezione un corner tagliato di Rosina, per lasciare la sua firma nella partita. Rapinatore d'aria di rigore e terminale offensivo letale: indispensabile.

Spolli 6,5. Quando è in giornata non si passa dalle sue parti. Ne sa qualcosa Beleck, letteralmene annichilito dal gigante rossoazzurro. Bravo anche nei tempi di anticipo. Muro.

Rosina 6,5 Corre e macina chilometri, garantendo anche quantità alla squadra. Poco lucido sotto porta, ma nel complesso è l'uomo chiave del Catania, l'unico in grado di ingranare la marcia. Ritrova l'intesa con Calaiò: leader.

Anania 6,5 Si fa trovare pronto in più di un'occasione l'estermo difensore rossoazzurro, che dimostra spiccate doti dinamiche. Sempre reattivo negli interventi. Non può nulla sul calcio di rigore di Ciano.

PeggioriToday  Martinho 5. Non brilla il fantasista rossoazzurro, troppo spesso avulso dal vivo del gioco. Ha dalla sua la capacità di sfoderare la giocata vincente, ma questa sera non trova l'ispirazione giusta. Sottotono.

Garufi 5: Brutto impatto nella gara per il giovane centrocampista rossoazzurro, che non viene aiutato dalla fortuna e dalla terna arbitrale. In occasione del rigore da lui procurato all'ultimo istante, decisiva infatti la sua caduta fortuita che ha danneggiato la corsa dell'avversario. Peccato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crotone-Catania, le pagelle: Calaiò letale, Garufi pasticcia

CataniaToday è in caricamento