Curva Nord pronta a disertare lo stadio: "Tutti a sostenere l'Amatori Catania"

Una decisione che arriva dopo la conferenza stampa tenuta in settimana da Pietro Lo Monaco. Il direttore degli etnei aveva chiesto il supporto di tutti per avere la meglio contro un avversario come il Foggia. Appello non accolto dai gruppi organizzati della curva etnea. "Appuntamento domenica allo stadio "Benito Paolone" di Santa Maria Goretti" scrivono

Catania-Foggia senza il supporto del tifo organizzato della Curva Nord. Una decisione, quella di disertare lo stadio, che arriva dopo la conferenza stampa tenuta in settimana da Pietro Lo Monaco. Il direttore degli etnei aveva chiesto il supporto di tutti per avere la meglio contro un avversario come il Foggia. Appello non accolto dai gruppi organizzati della curva etnea, che con un comunicato apparso nella pagina facebook "La domenica allo stadio" hanno deciso di contestare apertamente la società rossazzurra, motivando così la decisione presa:

"Quattro anni nei bassifondi della classifica. Due retrocessioni. Una condanna infamante per illecito sportivo. 17 punti di penalizzazione complessivi. Una salvezza all’ultimo respiro in terza serie. Una squadra che ha visto il passaggio di un’ottantina di giocatori in quattro stagioni senza che si riuscisse a cambiare passo. Una società silente riguardo ai motivi di tutto ciò e che per troppo tempo non ha dato risposte su quale fosse la reale situazione economica e debitoria.

Siamo stanchi! Stanchi di vedere una squadra impalpabile, di non avere ambizioni di classifica, di farci “sbentare” da squadre di paese, tanto da prendere 6 gol in due anni dal Melfi (con tutto il rispetto per la squadra lucana)! Stanchi di essere trattati da clienti, di essere strumentalizzati, di essere inseriti tra i responsabili dello scempio degli ultimi anni.

Non stiamo più al vostro gioco. Non stiamo più dietro alle parole. Lo abbiamo fatto per troppo tempo, con amore e passione infinita, anche sotto il diluvio. In cambio ci avete dato partite squallide e parole al vento. Avete persino provato a dividere con noi i vostri errori nelle conferenze stampa, distribuendo colpe e sviando sempre dalle vere responsabilità. Ora basta! Non siamo più disposti ad esserci per rimpinguarvi le tasche, ad essere trattati da clienti, a sostenere una società che ci evita. Questa società non rappresenta più Catania, perché con Catania ha rapporti sempre più arroganti e sempre più limitati nelle forme e nel tempo.

Questa città, malgrado i suoi enormi difetti, merita ben altro. Ci sono grandi realtà a cui non si dà voce, che magari non hanno nemmeno i soldi per comprare i completini nuovi, ma che quelli vecchi li trattano con cura, perché sanno quelle maglie vanno onorate.

Per queste ragioni, tutti i gruppi della Curva Nord hanno deciso che domenica andranno a sostenere l’Amatori Catania nel derby contro il Messina. Saremo lì per sostenere chi lotta portando in alto il nome di Catania, perché questa città non è solo calcio e bugie. Saremo lì anche per contestare, perché amiamo sinceramente e profondamente. Appuntamento domenica alle 15 allo stadio “Benito Paolone” di Santa Maria Goretti"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento