Martedì, 26 Ottobre 2021
Sport

La storia di Dario Scuderi: rischiava amputazione, ora corre con il Borussia Dortmund

Un sogno per il ragazzo di Paternò iniziato tanti anni fa nel settore giovanile del Borussia Dortmund e che il 14 settembre del 2016 sembrava offuscato per sempre. Ora il giovane atleta vede la luce e torna a correre

"Difficile immaginare un infortunio più grave". Ancora più difficile immaginare, dopo due anni circa, di tornare a correre. Eppure Dario Scuderi, 20 anni, nato a Paternò, è riuscito nell'impresa. Continua infatti ancora il suo sogno con la maglia del Borussia Dortmund, sogno iniziato tanti anni fa nel settore giovanile della squadra tedesca. Il 14 settembre del 2016 sembrava averlo offuscato del tutto. In una gara di Youth League fra il Borussia e il Legia Varsavia, Scuderi era stato costretto ad abbandonare il campo per un movimento inanturale del ginocchio: doppia rottura del crociato, lesione ai legamenti della caviglia e lesione al menisco. Un ginocchio uscito del tutto dall'articolazione e sottoposto in seguito a ben 9 operazioni totali.

INIZIO DEGLI STUDI IN MANAGEMENT DELLO SPORT. Segnato dal grave infortunio, Dario inizia a coltivare la prospettiva di una carriera parallela a quella del calcio giocato. Il Borussia Dortmund non abbandona il ragazzo e decide di pagare i suoi studi con la prospettiva magari di un futuro ingresso nei ranghi societari. Il clima è tutt'altro che di fiducia tanto che si inizia a parlare di un probabile ritiro dal calcio giocato a soli 19 anni per il giovane atleta.

MESSAGGI DA GRANDI CAMPIONI: TOTTI, INIESTA E NEYMAR. Una vicenda che colpisce nell'animo grandi campioni. Arrivano infatti messaggi di affetto e in bocca al lupo da campioni del calibro di Totti, Neymar e Iniesta.

SCUDERI TORNA A CORRERE. La gioia è troppa, irrefrenabile. La forza di volontà ancora più grande. Scuderi non sta nella pelle e pubblica nella giornata di ieri, 4 aprile 2018, una storia nel proprio profilo instagram, nella quale corre dopo circa due anni dal grave episodio. "Voglio rendere possibile l'impossibile" la frase scritta dal giovane atleta. Primi passi, questi, per tornare a sognare e rendere così vivo quel progetto di vita che sembrava definitivamente spezzato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia di Dario Scuderi: rischiava amputazione, ora corre con il Borussia Dortmund

CataniaToday è in caricamento