Divieto vendita alcol durante le partite, è polemica

E' polemica a Catania sull'ordinanza scattata ieri che vieta, nelle zone limitrofe lo stadio Angelo Massimino, la vendita di alcol prima e dopo la prima partita casalinga del Calcio Catania

E' polemica a Catania sull'ordinanza scattata ieri che vieta, nelle zone limitrofe lo stadio Angelo Massimino, la vendita di alcol prima e dopo la prima partita casalinga del Calcio Catania.

Il divieto, disposto dal sindaco Raffaele Stancanelli in accordo con il Questore, riguarda, infatti, la vendita al pubblico di bevande alcoliche che non potrà essere effettuata nelle tre ore antecedenti l'inizio della disputa e un'ora dopo la fine.

L'ordinanza, che sarà valida per tutta la stagione calcistica quando la squadra rossazzurra disputerà le gare interne, prevede inoltre il divieto di vendere bibite in recipienti di vetro, plastica o lattine. Sarà invece consentita la somministrazione di bevande solo in bicchieri di plastica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia dei carabinieri, 38 arresti: nuovo colpo al clan Santapaola-Ercolano

  • In manette i "broker" della droga sotto il segno del Malpassotu e dei Santapaola

  • Lido "Le Capannine", armi e stupefacenti nei bungalow: arrestato Salvatore Raciti

  • Incidente stradale nell'incrocio tra via Umberto e via Musumeci: passeggino travolto da una macchina

  • Blitz antimafia contro Cosa nostra etnea, i nomi degli arrestati

  • Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

Torna su
CataniaToday è in caricamento