Evolution Fight, Catania presente: Coriolano e Scornavacca sul ring di Rosolini

Gli atleti della "The brothers of fighting" dei maestri Dario Calabrese e Antonio Provvidenti hanno preso parte al galà internazionale organizzato da Bruno Botindari con Liliana Voicu e lo staff della Trinacria Team

Due discipline che affascinano il pubblico degli appassionati. Muay Thai e K1, insieme, in un solo evento giunto alla 14esima edizione. Un vero e proprio galà internazionale organizzato da Bruno Botindari con Liliana Voicu e lo staff della Trinacria Team nella centralissima piazza Garibaldi di Rosolini in provincia di Siracusa. Evolution Fight è il primo grande evento in Sicilia degli sport da combattimento dopo il periodo di lockdown. Tutti professionisti, classe A, gli atleti scesi sul ring a darsi battaglia. Presente anche Catania con gli atleti della "The brothers of fighting" dei maestri Dario Calabrese e Antonio Provvidenti.

Marco Scornavacca e Gino Coriolano hanno dato battaglia ai loro rispettivi avversari, in due incontri combattuti e decisi dai verdetti finali dei giudici. Per Coriolano sono stati due anni di attesa prima di indossare nuovamente i guantoni in un incontro ufficiale. Nella categoria 78 Kg è riuscito ad importi sul rispettivo avversario, Ferrara, del team Farina di Napoli, vincendo ai punti. Esito diverso, ma incontro combattuto a testa alta quello di Marco Scornavacca. L'esito dei giudici, sempre con vittoria ai punti, ha decretato in questo caso il successo ai punti del fighter Zocco, della Muay Thai Mania Vittoria.

Gli atleti guidati da Calabrese e Provvidenti mettono alle spalle un nuovo match che va ad arricchire il loro bagaglio di esperienza. Suono della campanella preceduto da mesi duri di lavoro: "I ragazzi si sono sottoposti ad allenamenti individuali, senza la presenza del resto del gruppo, viste le normative stringenti di questi mesi, ma si sono fatti trovare pronti per questo appuntamento importante" spiega master Calabrese a CataniaToday. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La nostra redazione ha raggiunto telefonicamente anche l'organizzatore dell'evento, Bruno Botindari. "Ringrazio sponsor, amici e tutti gli atleti che hanno fatto parte dell'evento" spiega Botindari. In palio nel corso della serata tanti titoli di livello internazionale: un titolo mondiale del circuito Lion Fight, due titoli del mondo Iska e un titolo italiano professionistico Fight 1 di Muay Thai. Rigido il protocollo applicato per tutti i partecipanti: test seriologici per atleti, coach, arbitri, anche tampone per gli atleti stranieri. Sugli spalti norme di distanziamento sociale tra le persone presenti ad assistere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

  • Librino, in due sullo scooter con un neonato di 26 giorni nel mezzo

  • Coronavirus, commercialista di Biancavilla morto al San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento