Pisseri blinda la porta, il Catania stringe i denti e strappa un punto al "Degli Ulivi"

Reti inviolate, ma emozioni fino al termine del match. Biagianti sfiora il vantaggio nel finale, poi sul ribaltamento di fronte arriva il palo colpito da Fall. Soffre la squadra di Rigoli in fase difensiva, ma riesce a portare a casa un punto prezioso. Paolucci reclama un rigore nella ripresa. Finisce 0-0

Soffre, ma non getta la spugna il Catania nella prima trasferta stagionale. Da rivedere il reparto difensivo mai puntuale e preciso nelle chiusure. Ci vuole un super Pisseri per limitare i danni e portare a casa un risultato positivo contro la Fidelis Andria.

LE PAGELLE DEL MATCH

DIFESA IN SOFFERENZA. Soffre nelle prime battute la squadra di Rigoli che riesce ad affacciare il naso dalle parti di Cilli solo sul finire della prima frazione di gioco. A soffrire è il reparto difensivo in particolare i centrali che concedono spazi invitanti agli attaccanti avversari. Spazi non sfruttati a dovere da Cianci che spreca tutto solo sporcando la sfera di testa, senza essere però efficace. Il resto lo fa Pisseri bravo e diligente a rispondere quando chiamato in causa.

Il Catania ha l'occasione ghiotta proprio allo scadere con Russotto, con il numero 10 che prova a piazzarla, trovando la risposta del reattivo Cilli.

BRIVIDI INDOLORE. Non mancano nel secondo tempo i ribaltamenti di fronte al cardiopalma. Emozioni che hanno un crescendo continuo, con ben due pali colpiti nel finale. Il vero protagonista del match è comunque Pisseri, che riesce e blindare la porta, nonostante le amnesie difensive della coppia Bastrini-Drausio. Una palla-gol in particolare ha del clamoroso: Mancino tutto solo davanti alla porta del Catania spreca malamente, calciando addosso a Pisseri che ha il merito di restare in piedi fino alla fine.

L'episodio che fa discutere arriva a metà della seconda frazione di gioco. Paolucci frana in area di rigore dopo un'uscita avventata del portiere Cilli e reclama a gran voce il penalty. Per il direttore di gara non c'è nulla.

Il finale dopo 15 minuti di assestamento ha del clamoroso. Il Catania, dopo aver stretto i denti, sfiora il vantaggio con Biagianti, colpendo un palo interno clamoroso. Sul ribaltamento di fronte la Fidelis Andria non è da meno e la sfera si stampa nuovamente sul palo. Reti inviolate quindi, ma solo per puro caso. Il risultato portato a casa dagli etnei è importante perchè conquistato in un campo difficile. Da rivedere alcuni meccanismi, soprattuto in fase difensiva. Buoni invece alcuni spunti in fase offensiva.

TABELLINO FIDELIS ANDRIA-CATANIA 0-0

Fidelis Andria (4-2-3-1): Cilli, Tartaglia, Aya, Rada, Volpicelli, Piccinni, Mancino, Matera, Cianci, Curcio, Onescu

Catania (4-3-1-2): Pisseri, Nava, Drausio, Bastrini, Djordjevic, Silva (Fornito 52'), Scoppa, Biagianti, Calil (Piscitella 72'), Russotto (Barisic 81'), Paolucci

Ammoniti: Matera, Mancino, Onescu, Drausio, Biagianti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento