Fidelis Andria-Catania, le pagelle: Nunzella disattento, evanescente Scarsella

In mezzo al campo qualcosa non funziona: principali indiziati Musacci e Scarsella, al di sotto delle aspettative. Plasmati entra bene in partita. Calil si accende solo nel finale, i terzini bravi in fase di spinta, meno in copertura. Pelagatti senza sbavature

Ecco le pagelle di Fidelis Andria-Catania. Finisce a reti inviolate la sfida dello "Stadio degli Ulivi".

Fidelis Andria (3-5-2): Poluzzi; Aya, Stendardo, Ferrero; Tartaglia, Onescu, Bisoli, Piccinni, Cortellini; Grandolfo (dal 81′ Kristo), Cianci (dal 66′ Bollino)

Catania (4-3-3): Liverani 7; Garufo 6, Bergamelli 6, Pelagatti 6,5, Nunzella 5,5; Scarsella 5 (dal 78′ Plasmati 6,5), Musacci 5 (66′ Castiglia 6), Di Cecco 6; Falcone 5,5  (56′ Calderini 5,5), Calil 6, Russotto 6

CRONACA E TABELLINO

MiglioriToday. Liverani. Nel primo tempo si supera con un intervento che vale un gol. Bravo infatti a rimanere in piedi sino all'ultimo e ad ipnotizzare Cianci lanciato a rete dopo una disattenzione della difesa rossazzurra. Reattivo.

Plasmati. Entra bene in partita e si dimostra un pericolo per la difesa avversaria, soprattuto sulle palle alte. Da una sua incornata imperiosa nasce la più ghiotta palla gol del match per gli etnei, la sfera si stampa però sul palo.

PeggioriToday. Scarsella. Continua il periodo no del centrocampista che a inizio anno aveva incantato tutti per i suoi inserimenti e una vena realizzativa fuori dalla norma. Oggi si vede poco in fase conclusiva e quando ha la chance, nel primo tempo, "sbuccia" malamente la sfera. Periodo no.

Musacci. Il centrocampo fatica ad imbastire manovre di gioco e il principale indiziato, sotto la lente di ingrandimento degli addetti ai lavori, è proprio il centrocampista ex Frosinone. Spento e abulico per larga parte della gara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento