menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Catania omaggia Stefania Sberna: le sue figlie saranno la voce dei colori rossazzurri

Federica e Giulia entrano a far parte della famiglia rossazzurra. Saranno loro a prestare la loro voce allo stadio nel ruolo di speaker, dalla stessa cabina dove la madre ha scritto pagine di storia del Calcio Catania

Le figlie di Stefania Sberna, storica speaker del Calcio Catania scomparsa nei giorni scorsi, entrano a far parte della famiglia rossazzurra. Saranno loro a prestare la loro voce allo stadio nel ruolo di speaker, dalla stessa cabina dove la madre ha scritto pagine di storia dei colori rossazzurri.

"Il Calcio Catania accoglie Federica e Giulia La Spina, figlie dell’indimenticabile Stefania Sberna e di Salvo: le due giovani e brillanti sorelle, cresciute coltivando una sincera passione sportiva naturalmente condivisa con la madre e il padre, hanno accettato l’invito ad aiutare la squadra del cuore dalla cabina della speaker, formulato dall'amministratore unico Nico Le Mura e da tutti i dirigenti"

“Per Federica e Giulia - spiega il direttore dell’area sportiva Maurizio Pellegrino - non era facile, in questo momento così complesso e doloroso, garantire disponibilità. Le ragazze hanno detto sì, infine, con la voglia di essere vicine al Catania e con quel coraggio che Stefania e Salvo, due genitori straordinari, hanno saputo infondere in loro. Ecco perché, con grande ammirazione per una famiglia splendida, ci teniamo ad esprimere semplice ma autentica gratitudine".

Salvo, marito di Stefania, e le figlie Federica e Giulia La Spina aggiungono tramite una nota diffusa dal Calcio Catania: "Abbiamo ricevuto tantissime manifestazioni di cordoglio e sincero affetto: vogliamo ringraziare tutti. Catania, in particolare, ha dato prova di aver apprezzato la “sua” Stefania Sberna, che amava profondamente la sua città e il suo Catania: questo sentimento, quasi tangibile in casa nostra, è in noi e con noi lo porteremo ancora allo stadio, certi che lei approverebbe”.

Prima del fischio d’inizio della gara con la Viterbese, durante il minuto di raccoglimento, i rossazzurri indosseranno una maglia bianca con un messaggio in ricordo di Stefania Sberna.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Alimentazione

Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento