rotate-mobile
Sport Ragalna

Giro di Sicilia, Damiano Caruso "sbanca" l'Etna e vince la competizione

Il ciclista ibleo, che aveva vinto la seconda tappa del Giro di Sicilia a Caltanissetta, è alla prima vittoria in carriera in una corsa a tappe

Il ragusano Damiano Caruso vince il Giro di Sicilia e sbanca l'ultima tappa etnea. L'atleta, con la maglia azzurra della nazionale, ha tagliato per primo il traguardo della Ragalna-Etna di 140 chilometri dopo 4h 1' 47" di corsa. Per Caruso, che aveva vinto la seconda tappa del Giro di Sicilia a Caltanissetta, è la prima vittoria in carriera in una corsa a tappe.

Alle sue spalle al secondo posto sul traguardo di Piano Provenzana Louis Meintjes della Intermarché Wanty-Gobert; terzo Jefferson Cepeda della Drone Hopper - Androni Giocattoli. Vincenzo Nibali dell'Astana Qazaqstan, protagonista con Caruso fino alla fine della tappa, è quarto a 17" dal vincitore.

E' stata una tappa che ha visto un duello tra Caruso e Nibali con continui attacchi e contrattacchi. Caruso poi a un chilometro e mezzo dal traguardo ha fatto lo sprint decisivo.  Subito dopo la conclusione della competizione è arrivato il commento del presidente Musumeci: "Anche questa edizione del Giro di Sicilia ha visto una straordinaria partecipazione popolare. È stata una vera festa di sport e accoglienza, una vetrina internazionale che, ancora una volta, ci ha permesso di mettere in mostra le bellezze del nostro territorio, in coincidenza con il periodo pasquale che, finalmente, ha di nuovo fatto registrare il tutto esaurito in molte località dell’Isola. Il trionfo del “nostro” Damiano Caruso è motivo di grande orgoglio. Vedergli sollevare il trofeo con il simbolo stilizzato della Trinacria ci regala grande soddisfazione".

"Desidero ringraziare tutti gli atleti che si sono sfidati lungo le strade della Sicilia per averci regalato quattro giorni emozionanti e di intensa passione sportiva. E sono grato al nostro assessore Manlio Messina per l’impegno profuso. Non ci fermiamo: adesso riflettori puntati sulla carovana del Giro d’Italia che a maggio comincerà a risalire la Penisola proprio da qui. Poi subito al lavoro per l’edizione 2023 della corsa che dal 2019 abbiamo restituito ai siciliani e ai campioni del ciclismo", ha aggiunto Musumeci.

La gara, 662 chilometri per quasi 10.000 metri di dislivello su percorsi misti, ha visto il gruppo di ciclisti impegnati per quattro giorni sulle strade siciliane per altrettante tappe: il via martedì 12 aprile da Milazzo a Bagheria, poi seconda frazione da Palma di Montechiaro a Caltanissetta, terza da Realmonte a Piazza Armerina e chiusura, oggi, in salita da Ragalna a Piano Provenzana, sul versante nord dell'Etna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro di Sicilia, Damiano Caruso "sbanca" l'Etna e vince la competizione

CataniaToday è in caricamento