Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Sport e disabilità: a Catania la tappa finale della staffetta paralimpica “Obiettivo Tricolore”

Una manifestazione attraverso l’Italia, ideata lo scorso anno da Obiettivo3 e Alex Zanardi, che si articolerà in 54 tappe e 18 regioni, dall’Alto Adige alla Sicilia

“Un grande viaggio attraverso l'Italia, con tappa finale a Catania, per trasmettere il messaggio di eccezionale valenza anche pedagogica promosso e sostenuto dalla testimonianza di Alex Zanardi e Giusy Versace: con la determinazione, la passione, l'impegno si possono superare tutte le difficoltà”. Così il sindaco Salvo Pogliese ha accolto, nella sala giunta di Palazzo degli Elefanti, la presentazione dell'evento sportivo “Obiettivo Tricolore. La Grande Staffetta” prenderà il via il 4 luglio da La Villa, in Alto Adige e si concluderà a Catania il 25 luglio. Una manifestazione attraverso l’Italia, ideata lo scorso anno da Obiettivo3 e Alex Zanardi, che si articolerà in 54 tappe e 18 regioni, dall’Alto Adige alla Sicilia, in handbike, bicicletta e carrozzina olimpica con il coinvolgimento di 65 atleti paralimpici per lanciare un forte segnale di ripartenza al Paese attraverso i valori di sport e disabilità.

“Siamo felici – ha continuato il primo cittadino – di ospitare a Catania il traguardo di questa staffetta tricolore. Con l'assessore Mirabella e l'assessore Parisi stiamo lavorando per accogliere al meglio la manifestazione, che intende segnare l'avvio di una fase di ripartenza e rinascita per il Paese nel segno dello sport e delle pari opportunità, e che offrirà al nostro territorio una grande occasione di promozione anche turistica all'insegna dei più alti valori sociali”. “Ringrazio il sindaco e tutta l'amministrazione – ha detto Giusy Versace - per il supporto che ci hanno dato e che ci daranno grazie anche al grande amore per lo sport che questa città ha, testimoniato da campioni come Paolo Pizzo, che si unirà a noi in questa iniziativa, o le ragazze dell'Ekipe Orizzonte, che hanno appena vinto lo scudetto e alle quali rivolgo i miei auguri. Invito tutti per il 25 luglio in piazza Università: mi raccomando, sneakers e pedalata”.

I diversi momenti della manifestazione sono stati illustrati da Barbara Manni. Sono previsti tre differenti partenze dal nord Italia (Val d'Aosta, Lombardia e Alto Adige) che daranno vita a tre percorsi che si ricongiungeranno a Bologna, città natale di Zanardi, per poi proseguire assieme verso Sud. Protagonisti saranno gli atleti di obiettivo3, da quelli reclutati da pochi mesi ai più conosciuti come Ana Vitelaru, Federico Mestroni o Diego Gastaldi. Tra i numerosi testimonial, Giusy Versace, fondatrice della Disabili No Limits. Le varie tappe saranno affiancate dai Villaggi, aree attrezzate per conoscere meglio lo sport paralimpico e provare diverse discipline, e dal Charity Program, per raccogliere fondi a favore del progetto. La staffetta sarà seguita a livello mediatico da Sky Sport, con una rubrica settimanale, e Radio Deejay.

Erano presenti all'incontro gli assessori allo sport, Sergio Parisi, e ai grandi eventi e pari opportunità Barbara Mirabella, la campionessa paralimpica e deputato nazionale Giusy Versace, la marketing e communication manager di Obiettivo3, Barbara Manni, l'atleta siciliana che chiuderà la staffetta a Catania, Francesca Caruso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport e disabilità: a Catania la tappa finale della staffetta paralimpica “Obiettivo Tricolore”

CataniaToday è in caricamento