Sport

Gupe Volley: successo al tie-break nel primo turno playoff

Fabrizio Petrone, allenatore degli etnei, si gode il risultato: "Era il match che mi aspettavo, Cinquefrondi ha cambiato marcia grazie al valore del suo tecnico, ma noi abbiamo ancora una volta dimostrato di essere squadra e siamo riusciti ad emergere"

Centro Sicilia Gupe Volley Catania si regala una serata da ricordare con un successo arrivato al decisivo tie-break nel primo turno playoff di serie B. Contro il Cinquefrondi allenato da un tecnico capace e di livello come Tonino Chirumbolo, gli etnei vivono una partita nella partita. La prima frazione consegna immediatamente quella che sarà la direzione del match. Una partita a tratti aspra e nervosa, da approcciare sotto un piano psicologico prima che fisico. Tra i locali spicca Pugliatti, il suo muro sul finale di set porta avanti i locali (25-23).

La Gupe della seconda ripresa appare decisamente più spigliata e inizia a prendere il pallino del gioco. Prendono piede le iniziative di Raffaele Saitta e Marco Belluomo, Centro Sicilia Gupe prende le misure e sorpassa, il muro di Bandieramonte, di rientro dopo oltre un anno di inattività, sancisce l’uno pari (19-25). Ad alta, anzi altissima intensità, si inaugura il terzo set, ancora Bandieramonte protagonista mette la manona sull’attacco di Pugliatti, poi Calabrese calibra la battuta confezionando l’ace. Gupe prevale anche sul nervosismo locale, sfrutta a suo favore i momenti clou e passa al termine di un parziale tiratissimo (25-27).

Non lesina emozioni e adrenalina il quarto parziale. Vaiana erige il muro, Turlà lo sfida e ne metterà a referto comunque 15. L’attacco calabrese è comunque concreto e la lucidità degli etnei non basta ad evitare il decisivo quinto set (25-21) La lotteria del tie-break è degna di un romanzo. Cinquefrondi comanda il punteggio staccando fino a tre lunghezze i siciliani, ma non fa i conti con la rimonta Gupe. Petrone gioca tutte le carte, quella vincente si chiama Gambino. Il diciottenne etneo è assoluto protagonista del set, con un impatto monstre condito da un attacco e un muro che riportano tutto in parità sul 12-12. Bandieramonte sale in cattedra, muro e urlo liberatorio, poi è una battaglia di nervi che ci vede pronti a colpire al momento giusto. L’attacco finale
è un’orchestra di emozioni che culmina nel punto-vittoria.

Vince la Gupe e coach Fabrizio Petrone si gode il risultato: "Era il match che mi aspettavo, Cinquefrondi ha cambiato marcia grazie al valore del suo tecnico, ma noi abbiamo ancora una volta dimostrato di essere squadra e siamo riusciti ad emergere. I miei ragazzi sono cresciuti tantissimo, specialmente i giovani, i quali hanno sempre tratto insegnamento dai più grandi e quando chiamati in causa, ne approfittano facendo notare il loro livello. Il ritorno di Bandieramonte? Ottimo, ha dato tanto e il suo impatto è più che positivo". Sabato 15 maggio alle ore 17:00 allo Sporting Center di Sant’Agata Li Battiati la sfida di ritorno del 1°turno playoff.

IL TABELLINO
Jolly Cinquefrondi - Centro Sicilia Gupe Volley Catania 2-3 (25-23/ 19-25/ 25-27/ 25-21/ 13- 15)

Jolly Cinquefrondi: Pugliatti 15, Bonati 6, Lopetrone 2, Vaiana 10, Orlando 10, Degli Esposti, Puntoriere (L1) , Santacroce (L2), Remo 6, Varamo (K), Zangari NE, Belcastro. All: T. Chirumbolo

Gupe Volley Catania: Turlà 15, Saitta 10, Calabrese 15, Belluomo 10, Scuderi F. 4, Petrone (K) 9, Bandieramonte 9, Gambino 3, De Costa (L1), Magrì (L2), Mirabella NE, Romano 1, Scuderi R.,

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gupe Volley: successo al tie-break nel primo turno playoff

CataniaToday è in caricamento