Il Catania si presenta. Gasparin: "Vogliamo rendervi fieri della squadra"

Ieri pomeriggio, presso l'Aula Magna dell'Università di Catania, la compagine del presidente Pulvirenti si è presentata alla città. Tanto entusiasmo e un obiettivo primario: conquistare i tifosi

Il direttore generale rossoazzurro Sergio Gasparin

Si è ufficialmente presentato alla città il nuovo Catania 2012-13: ieri, infatti, presso l'Aula Magna dell'Università, l'Elefante ha tolto la maschera per incontrare ufficialmente i tifosi attraverso la presenza di dirigenti, atleti, tecnici e collaboratori presenti al ritiro. Una presentazione 'condotta' dal padrone di casa, il Rettore Antonino Recca che ha voluto dare, ancora una volta, il suo saluto alla truppa rossoazzurra: "L'Università di Catania ospita gli amici del Calcio Catania per il quinto anno consecutivo. Da tifoso, ho sempre desiderato che l'Ateneo potesse essere vicino alla squadra e pertanto ogni anno gioisco vedendo nascere la squadra che affronterà il campionato. Tanti volti noti, stagione dopo stagione, esprimono anche la reale forza dell'organico grazie al mantenimento dell'ossatura".

A fissare obiettivi e propositi per la nuova stagione alle porte ci pensa poi il presidente Pulvirenti: "Ringraziamo il Rettore per l'opportunità: per noi la presentazione qui è sempre un momento importante - esordisce il numero uno rossoazzurro -. I riflettori si sono accesi, la preparazione è già iniziata ma in realtà la società non ha mai smesso di lavorare, pur in un periodo di grandi cambiamenti. In occasione della cena che ha concluso il 2011/12, dissi alla squadra che saremmo stati ancora più forti e credo sia così. Partiremo - seguita Pulvirenti - ancora ponendo la salvezza come primo traguardo, così come fanno 10-12 società in un contesto difficile come la Serie A, per poi riuscire a migliorare rispetto all'anno scorso, obiettivo alla portata di una squadra attrezzata come la nostra".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A chiudere, poi, l'intervento di uno dei volti nuovi del club etneo 2012-13 ossia il nuovo Amministratore Delegato e Direttore Generale Sergio Gasparin che utilizza il piano dell'emotività per fare breccia nel cuore dei tifosi rossoazzurri: "Partiamo dal rosso delle pareti di questa sala che, con l'azzurro, rappresenta un accostamento cromatico importante in questa splendida città. Noi non vogliamo semplicemente presentarci ma vogliamo conquistarvi: veniamo da città, nazioni e addirittura continenti diversi ma abbiamo tutti un grande senso di responsabilità verso questa maglia. Per noi è motivo d'orgoglio sapere che tanti ragazzi conservano foto ed autografi dei calciatori del Catania con immensa gioia. Il nostro obiettivo - conclude Gasparin - è far sì che a un anno da oggi siate fieri di questa squadra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento