Karate, stage d'alta formazione tecnica "Csain" al centro federale Fijlkam della Plaja

Lezioni tenute al Centro federale Fijlkam della Plaja di Catania nei giorni scorsi, dal maestro di Karate cintura nera Settimo dan Salvatore Nastro. Massiccia la partecipazione di giovani promettenti “kimono” etnei

“Ricordi quando facevamo lezioni sull'equilibrio? Quelle lezioni non dovevano servire solo per il Karate, servono per tutto nella vita: tutto nella vita ha un suo equilibrio, in questo modo tutto va meglio”. In queste frasi, prese in prestito dal maestro Miyagi della celeberrima pellicola “Karate kid”, c'è il senso sottinteso delle lezioni tenute al Centro federale Fijlkam della Plaja di Catania nei giorni scorsi, dal maestro di Karate cintura nera Settimo dan Salvatore Nastro. Massiccia la partecipazione di giovani promettenti “kimono” etnei della disciplina marziale giapponese della “Mano vuota”, allo stage d'alta formazione tecnica targato “Csain”.

Fisiatra, posturologo, maestro di Karate cintura nera VII dan, consigliere della Federazione e presidente della Commissione nazionale attività giovanili: questo in sintesi il ricchissimo curriculum del maestro Nastro, che da Gragnano, nel Napoletano, è giunto ai piedi dell'Etna per condurre come docente il primo “Stage di Formazione Tecnica alla preparazione per le performance agonistiche di kata e kumite”, ossia per affinare nei nostri karateka le forme ideali d'allenamento, le sequenze di tecniche prestabilite, sia contro avversari immaginari che per un combattimento con l'avversario, con applicazioni in situazioni reali sul tatami di gara.

"Organizzato e voluto fortemente dallo Csain - commenta il responsabile provinciale etneo settore Karate Csain, organizzatore dello stage, maestro Salvo Filippello -, ente di promozione sportiva e sociale riconosciuto dal Coni, nonché convenzionato con la “Fijlkam”; lo stage si è snodato lungo due giornate, presso il centro Fijlkam della Plaja: la prima è stata dedicata soltanto ai tecnici, la seconda aperta anche agli atleti, ma solo agli agonisti e graduati da blu in su, ed ha visto una massiccia adesione con oltre 160 presenze da ogni parte dell’Isola e con 25 società partecipanti”. “Un vero successo - aggiunge Salvo Spinella, tesoriere nazionale Csain e membro di Giunta -: che ha certificato ancora una volta la crescita esponenziale del settore Karate, veramente ricchissimo di eventi in territorio etneo".

A dare lustro all’evento, anche la presenza come ospite d’onore dell’arbitro mondiale e componente di Giunta nazionale ufficiali di gara, Nando Olivelli. “Il maestro Nastro dal canto suo - ha riferito il responsabile regionale settore Karate Csain Sicilia, maestro catanese Davide Riso - è rimasto fortemente soddisfatto per l’entusiasmo mostrato verso il suo operato auspicando prossime iniziative congiunte Csain-Fijlkam, cioè tra Ente di promozione sportiva e Federazione italiana judo lotta karate e arti marziali, con la quale negli ultimi anni stiamo stringendo sempre più un rapporto di fitto partenariato, imperniato su prestigiose attività, progetti e manifestazioni sul territorio”.

"Siamo orgogliosi del lavoro che abbiamo realizzato nel settore Karate - ha detto infine il presidente regionale Csain, Raffaele Marcoccio -, potendoci fregiare dell’ausilio e del prezioso apporto della Federazione a cui va il nostro ringraziamento. Il maestro Nastro, pilastro fondante del movimento federale nazionale ha dato un apporto fondamentale con la sua presenza qui da noi e il successo dello stage certifica la bontà del lavoro congiuntamente presentato"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento