La Domusbet Catania saluta Cagliari con tante risposte positive

Nella terza ed ultima gara, Fred e compagni si sono imposti con personalità su una squadra, il Lamezia, che si è limitata alla fase di non possesso cercando di concedere pochi spazi agli etnei

Finisce con un percorso netto la tre giorni di Cagliari con la Domusbet Catania che ha raccolto tante note positive e la consapevolezza di aver intrapreso la strada giusta. Nella terza ed ultima gara, Fred e compagni si sono imposti con personalità su una squadra, il Lamezia, che si è limitata alla fase di non possesso cercando di concedere pochi spazi agli etnei. Risposte positive, dicevamo, che in primis sono arrivate dalla fase difensiva che in tre partite ha concesso appena due reti agli avversari, chiudendo la terza partita con la porta inviolata. Solidità frutto dell’attenzione e della concentrazione dimostrate per tutti i 108 minuti disputati. A saltare all’occhio è però soprattutto il saldo relativo alla differenza reti. Un più 31 che fa impressione, maturato grazie alla media di oltre dieci gol a partita e che fa ben sperare in ottica futura. Altro dato statistico importante riguarda i marcatori: con le reti odierne di Rafael (primo gol in Italia) e Concorso, la Domusbet Catania è andata a segno con tutti gli uomini a disposizione, eccezion fatta per Paterniti che però ha giocato solamente dodici minuti della gara con il Lamezia. Tutto secondo il progetto della dirigenza etnea, compresa la rete e le ottime prestazioni di Alex Concorso, giovane etneo diciottenne che rappresenta perfettamente l’intenzione della società di puntare con convinzione sul vivaio rossazzurro e far crescere i propri talenti Soddisfazione dunque dopo la prima giornata, ma concentrazione massima perché il prossimo weekend vedrà gli etnei nuovamente in campo, stavolta in quel di San Benedetto, con l’obiettivo ancora una volta di esprimere tutto il valore di un organico di primissimo livello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento