"Legalità e Basket”, impegno e rispetto sociale

"Legalità e Basket” è il progetto ideato e promosso dall’avvocato Riccardo Trovato - in collaborazione con la società di pallacanestro Orlandina di Capo d’Orlando, che verrà inaugurato lunedì 6 novembre alle ore 11.30 presso il "Liceo Scientifico Statale di Catania "E. Boggio Lera”

Un progetto presentato lo scorso 22 settembre durante la presentazione del libro di Rocco Chinnici “L’illegalità protetta”, un percorso che ha come obiettivo di promuovere l’educazione della legalità ripercorrendo e discutendo coi ragazzi – cercando di scuotere e risvegliare le coscienze – delle storie di uomini che hanno dedicato la loro vita alla lotta alla mafia.

"Legalità e Basket” è il progetto ideato e promosso dall’avvocato Riccardo Trovato - in collaborazione con la società di pallacanestro Orlandina di Capo d’Orlando, che verrà inaugurato lunedì 6 novembre alle ore 11.30 presso il "Liceo Scientifico Statale di Catania "E. Boggio Lera” nell’Aula Magna dell'Istituto, con il libro di Riccardo Tessarini, “Stato di abbandono” (edizioni Minerva) il racconto biografico inedito di Giuseppe Costanza, autista personale di Giovanni Falcone, sopravvissuto miracolosamente alla strage mafiosa del 1992. Costanza sarà presente all’incontro per raccontare in prima persona il contesto storico legato alle stragi e il ruolo delle Istituzioni durante questi lunghi venticinque anni. Introdurrà l’incontro il vice preside professore Alfredo Motta, dialogheranno con l’autore, la giornalista Katya Maugeri, il giudice presso Tribunale per i minori dott. Umberto Zingales e i professori Maria Rumasuglia, Melania Paladino, Alessia Calvo, Sara Geraci e Daniela Grassi. Inoltre saranno presenti il dirigente scolastico Maria Grazia Lo Bianco e Mattia Viola coach della Olimpia Basket Battiati. Riccardo Tessarini e Giuseppe Costanza presenteranno il libro anche il 7 novembre dalle ore 09.30 presso l’Istituto tecnico commerciale Enrico De Nicola di San Giovanni La Punta, incontro che verrà moderato dalla professoressa Martina Pavone che si occupa all’interno dell’Istituto di legalità e dalla professoressa Cinzia Pagliara, scrittrice catanese.

Alle ore 19.30 l’appuntamento sarà presso la libreria Vicolo Stretto di Catania. Riccardo Tessarini e Giuseppe Costanza dialogheranno con la giornalista Katya Maugeri e con lo scrittore Francesco Santocono.

L’8 novembre, infine, dalle ore 08.30 alle 10:00 Riccardo Tessarini e Giuseppe Costanza incontreranno i ragazzi delle scuole medie di San Giovanni La Punta dell'Istituto Comprensivo "G. Falcone”, introdurrà la professoressa Cinzia Pagliara, a moderare l’incontro, la giornalista Katya Maugeri e l’avvocato Riccardo Trovato. Dalle ore 09:30 alle ore 13:30 il libro verrà presentato presso la scuola media "Mario Pluchinotta” di Sant’Agata Li Battiati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Introdurrà la prof.ssa Antonella Palmeri, a moderare l’incontro, la giornalista Katya Maugeri e l’avvocato Riccardo Trovato. Un progetto che racconterà il sacrificio di coloro che hanno cambiato, con le loro azioni concrete, la nostra società, anche se la mafia non è stata sconfitta, ed, anche solo, la mentalità mafiosa è molto diffusa. Occorre infondere nei giovani la consapevolezza che la mafia può essere debellata con l’impegno costante di tutti. Dovrebbe esserci un impegno costante individuale, ma, allo stesso tempo collettivo. Chi contrastata la mafia, non deve essere lasciato solo. La mafia oggi seppur silente è più attiva e pericolosa di prima, radicata dappertutto. Per debellarla bisogna fare ancora molto, parlandone e parlandone soprattutto ai giovani raccogliendo l’insegnamento che ci ha lasciato in eredità Paolo Borsellino: “per combattere la mafia bisogna parlarne”. E lo sport è una realtà di “aiuto” concreto per il futuro dei nostri bambini/ragazzi. In primo luogo perché esso è disciplina, impegno, rispetto per le regole, aiuto per il compagno e stima per l’avversario e impegna il tempo in modo salutare. Stato di abbandono è il racconto di Giuseppe Costanza e del lungo rapporto con il giudice, di ciò che ha patito dopo la strage dalle Istituzioni, isolato e strumentalizzato dall'informazione. Un uomo che combatte ancora oggi per i propri diritti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento