Sfogo di Conte, Lo Monaco non ci sta: "Dichiarazioni fuori luogo"

Dopo i presunti torti arbitrali subiti dalla Juventus nel recupero di ieri e il seguente sfogo di Antonio Conte, il Catania, prossimo avversario dei bianconeri, fa sentire la propria voce attraverso le parole dell'ad rossoazzurro

A due giorni dal match, valevole per la 24ma giornata di campionato, fra Juventus e Catania, la sfida fra piemontesi e etnei inizia già ad accendersi: attendendo il confronto sul campo, infatti, gli animi si surriscaldano dal punto di vista dialettico visto che l'amministratore delegato rossoazzurro Pietro Lo Monaco ha risposto piccato alle esternazioni accorate avute ieri sera dal tecnico bianconero Conte a margine della partita di recupero fra Parma e Juventus.

Lo 0-0 finale scaturito, a detta di Conte, da uno sfavorevole arbitraggio che avrebbe negato alla compagine torinese due penalty, non è andato giù al tecnico leccese che, a caldo al termine della gara, ha dichiarato: "C'è un'aria pesante attorno alla squadra e non mi piace. Quello che penso è che c'è paura di fischiare qualsiasi cosa a nostro favore". Dichiarazioni senza mezzi termini che non sono piaciute, oltre che a Inter e Milan, anche ai vertici degli 'elefanti' visto che Lo Monaco, in un'intervista rilasciata a Panorama, ha così risposto alle esternazioni dell'allenatore della Vecchia Signora: "Quelle di Conte sono dichiarazioni fuori luogo. Di professione fa l'allenatore e non il dirigente. Dovremmo avere comportamenti che non aizzano gli animi di chi segue questo nostro mondo un pò sbrindellato".

Lo Monaco, poi, risponde anche a chi vede nelle sue parole un modo per 'ripararsi' in vista del match di sabato: "Si potrebbe benissimo dire che stiamo mettendo le mani avanti ma non sono preoccupato. Era un atteggiamento classico della prima Repubblica che quando si subiva un presunto torto si attaccava la categoria nella speranza di ottenere un atteggiamento diverso la domenica successiva. Credo -ha seguitato Lo Monaco - che le decisioni arbitrali vanno accettate così come sono. Fino a una settimana fa si parlava di una classe arbitrale buona e improvvisamente per una decisione opinabile si tirano fuori tutte queste storie? Gli arbitri italiani sono i migliori al mondo".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento