rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Sport e memoria

Pallanuoto, giornate di sport per ricordare Bartolomeo Sugamiele

Si è svolta nello specchio d’acqua di Pizzolungo, frazione di Erice, la decima edizione del Memorial Bartolomeo Sugamiele, il giovane che giocava nelle giovanili dell’Aquarius morto nel 2013 a 14 anni in un incidente stradale. Anche Catania presente all'evento

Sono arrivati in tanti e da diverse parti d’Italia per onorare la memoria di un ragazzo che come loro amava la pallanuoto. E lo hanno fatto giocando il loro sport preferito in uno scenario incantevole: nello specchio di mare davanti all’Hotel Tirreno di Pizzolungo, frazione di Erice (Trapani). Dopo quattro giorni di intense sfide 4 contro 4, si è conclusa, con la cerimonia di premiazione, domenica 31 luglio, la decima edizione del Memorial Bartolomeo Sugamiele, giovane morto nel 2013 a 14 anni in un incidente stradale. “Bartolo” frequentava il liceo scientifico e nel tempo libero giocava a pallanuoto nell’Aquarius, la stessa società che ha organizzato il torneo insieme a Endas Sicilia. Oltre al club ospitante, hanno preso parte alla kermesse, atleti delle squadre: Circolo nuoto Lucca Pallanuoto, Circolo nautico Salerno, Balnaea Battipaglia, Telimar Palermo, Sikelia Waterpolo Siracusa, Etna Waterpolo Catania, Nuoto Catania e Brizz Acireale. “E’ stato un grande successo di partecipazione con quasi 200 ragazze e ragazzi in acqua e con le famiglie e gli allenatori al seguito a dare suggerimenti e supporto per quattro intense giornate di sport e di memoria. Un’edizione indimenticabile dopo le precedenti che erano state un po’ limitate dall’emergenza Covid”, afferma Michele Campora, vicepresidente di Endas Sicilia, tra gli organizzatori dell’evento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto, giornate di sport per ricordare Bartolomeo Sugamiele

CataniaToday è in caricamento