Il Catania di Petrone sale in cattedra, vittoria in rimonta contro il Messina

Petrone può sorridere dopo una settimana di lavoro intenso con la squadra. Pozzebon e Barisic firmano la rimonta dei rossazzurri dopo l'iniziale vantaggio del Messina con Milinkovic. Finisce 1-2. Strepitoso Pisseri, decisivo quando il Catania ha giocato in inferiorità numerica

Vittoria di carattere e di squadra quella del Catania sul campo del Messina. I rossazzurri stringono i denti e si affidano a Pisseri nel periodo più delicato del match, dopo l'espulsione di Drausio per fallo da ultimo uomo. Nel secondo tempo un fallo ingenuo di Silva ristabilisce la parità numerica e gli etnei, guidati da un carismatico Petrone, trovano la vittoria, ribaltando l'iniziale svantaggio.

LE PAGELLE

CONDIZIONI CLIMATICHE PRECARIE. Pioggia e tanta sofferenza per il Catania nella prima frazione di gioco. I rossazzurri sono costretti a giocare in 10 sin dalle prime battute. Drausio, aggirato da Anastasi, stende il centravanti dei giallorossi, commettendo un fallo da ultimo uomo. Un duro colpo da digerire per Biagianti e compagni, costretti all’inferiorità numerica. Petrone non opera cambi e arretra il raggio d’azione di Russotto, mantenendo l’assetto in campo con le due punte. Un messaggio chiaro alla squadra rossazzurra, che soffre il colpo nell’immediato, affidandosi ad un super Pisseri per evitare di capitolare anzitempo. L’estremo difensore degli etnei si segnala, compiendo due interventi di livello, il primo dopo un tiro ravvicinato di Sanseverino, il secondo dopo un colpo di testa insidioso dell’ex Silva. Ci pensa poi Anastasi al minuto 29 a sprecare una ghiotta palla gol, dopo un mancato intervento di Tavares. 

VITTORIA DI SQUADRA. Migliorano le condizioni metereologiche, non le condizioni del terreno di gioco. Il Catania si ripresenta in campo con Russotto in posizione inedita. Il numero 10 lavora bene in fase di copertura, ma è protagonista di uno degli episodi chiave del match. Il numero 10 atterra infatti Anastasi, secondo il direttore di gara in area di rigore. Dal dischetto va Milinkovic che fredda Pisseri. Inutili le proteste dei rossazzurri.

Petrone torna sui suoi passi e toglie dal campo Russotto. Passano pochi minuti e Silva, con un fallo ingenuo, ristabilisce la parità numerica, finendo anzitempo negli spogliatoi per doppia ammonizione. In campo va allora Barisic per Bucolo nel tentativo di evitare la sconfitta. La mossa di Petrone si rivela azzeccata. Barisic aumenta il peso offensivo e il Catania inizia a rendersi pericoloso. La rete arriva grazie ad un colpo di testa di Pozzebon. L'attaccante bravo a capitalizzare un cross dalla sinistra di Marchese, ha il demerito di sbagliare subito dopo il calcio di rigore. Ci pensa allora Barisic con un guizzo a regalare la vittoria al Catania. Petrone può sorridere dopo una settimana di lavoro intenso con la squadra.

TABELLINO MESSINA-CATANIA 1-2 (58′ Milinkovic rig., 73′ Pozzebon, 86′ Barisic)

Messina: Berardi; Grifoni, Maccarrone, Rea, Bruno; Silva, Musacci, Sanseverino (86′ Plasmati); Mancini (65′ Foresta); Milinkovic, Anastasi.

Catania 4-3-1-2: Pisseri, Marchese, Drausio, Bergamelli, Djordjevic, Bucolo (Barisic 65’), Biagianti, Fornito, Russotto (65’ Parisi), Pozzebon, Tavares

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ammoniti: Rea, Silva, Biagianti, Russotto, Anastasi, Grifoni, Fornito, Bruno.
Espulsi: Drausio, Silva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento