Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Meta Catania, sconfitta amara all'esordio: la squadra di Samperi è viva

Un episodio indirizza la gara nel secondo tempo: scontro Japa-Venancio da cui scaturisce un doppio giallo contestato dai rossazzurri e la conseguente espulsione per Venancio

Meta Catania si arrende alla quadrata e tosta Came Dosson all'esordio del campionato 2020/2021 di serie A di futsal. La sfida, come tutte le altre della prima giornata, è andata in scena al PalaCotonella di Salsomaggiore. Una gara intensa, con continui cambi di fronte e rotazione dei due roster. Tanta trasmissione della palla, contrasti, raddoppi ma poche conclusioni.

Came Dosson che prende metri dal decimo minuto, trovando spazi e conclusioni soprattutto in zona centrale e arrivando al gol. A sei dalla fine la Meta Catania Bricocity rialza il baricentro, con Suton che detta i tempi e dopo tre minuti di pressione arriva il pareggio di Italo Rossetti, 1-1. Negli ultimi sessanta secondi dal gol sbagliato di Baisel, super parata di Pietrangelo, e ancora gol improvviso di Japa che trova l’angolino e chiude il primo tempo.

Un episodio indirizza la gara nel secondo tempo: scontro Japa-Venancio da cui scaturisce un doppio giallo contestato dai rosszzurri e la conseguente espulsione per Venancio. Meta Catania Bricocity dunque in inferiorità numerica e Dener riusce subito a sfruttarla, centrando il tiro perfetto sul primo palo di Ricordi per l’1-3 della Came. 

I rossazzurri a testa bassa tornano ad attaccare, cercando di ridurre lo svantaggio per rientrare in partita. Il trascinatore è ancora Italo Rossetti che con un’azione personale pesca l’angolino giusto, 2-3. Samperi lancia con maggiore minutaggio Cekol per dare vivacità, insieme al capitano Musumeci che prova a mettere la squadra sulle spalle insieme ad Italo Rossetti.

Una spinta che continua fino a quando Baisel trova il libero con il sesto fallo della Came Dosson, ma il capitano Musumeci non riesce a pareggiare i conti. A tre dalla fine un sussulto con la super parata di Ricordi e la ripartenza perfetta di Musumeci che in corsa in maniera straordinaria mette l’assist perfetto per Suton che pareggia la gara, 3-3. Quando il pareggio sembra cosa fatta, Japa che, in tuffo di testa venti secondi più tardi, pesca l’angolo perfetto dopo la respinta di Ricordi su Murilo, 3-4. Il tutto per tutto per Samperi negli ultimi 150 secondi con il portiere di movimento per cercare di evitare la sconfitta, ma ogni attacco si rivela vano.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meta Catania, sconfitta amara all'esordio: la squadra di Samperi è viva

CataniaToday è in caricamento