Mondiali di scherma: Valentina Vezzali vuole il sesto titolo

Circa 1.200 atleti in rappresentanza di 114 Paesi: è un Mondiale di scherma da record, per numeri di partecipanti, quello inaugurato a Catania

Circa 1.200 atleti in rappresentanza di 114 Paesi: è un Mondiale di scherma da record, per numeri di partecipanti, quello inaugurato a Catania e aperto ufficialmente dal presidente del Senato Renato Schifani, che sarà valido come 'pass' per accedere alle Olimpiadi di Londra 2012.

Tra loro l'intramontabile olimpionica Valentina Vezzali, che è "in forma" e non nasconde l'ambizione di "superare i cinque titoli mondiali", cercando il sesto. "Sto bene, sono serena e tranquilla e ho tantissima voglia di fare bene - aggiunge l'azzurra - è una grandissima opportunità potere disputare questo Mondiale, che precede le Olimpiadi, in casa, in Italia. È un a chance che ho avuto anche nel 2006, ma quell'anno non sono riuscita a centrare il successo. È bellissimo riuscire a dare il massimo, con il tifo degli italiani, e fare un'impresa storica qui in Sicilia: riuscire a superare i cinque campionati del mondo. Io ce la metterò tutta".

"A Catania - ricorda l'olimpionica - ho già avuto la possibilità di partecipare a eventi importanti, come le Universiadi del 1997, e questa terra di porta molto bene. Sono emozionatissima come se fosse la mia prima gara".

Al via, fino al 16 ottobre prossimo, anche i Campionati mondiali di scherma parolimpici, con 158 atleti di 27 Nazioni. Alla cerimonia inaugurale il presidente del senato, Renato Schifani che ha partecipato alla serata di gala ufficiale nella barocca piazza Università di Catania. Ai nazionali azzurri si è rivolto, incontrandoli, il sottosegretario allo Sport, Rocco Crimi: "Voi siete l'orgoglio dell'Italia e dello sport italiano - ha detto loro - affrontate i Mondiali, in casa, con questa consapevolezza".

A tagliare il nastro il presidente della Federazione internazionale scherma, Alisher Usmanov, che afferma di "essere molto felice" per questa esperienza e "per la promozione di questo sport in tutto il mondo". "È il campionato che precede le Olimpiadi di Londra - spiega - e rappresenta pertanto una grandissima opportunità per molti atleti, che potranno acquisire l'esperienza necessaria". Il presidente Usmanov "ringrazia la Regione Sicilia e l'Unione Europea per il grande contributo offerto all'organizzazione". Alberto Martinez Vassallo, presidente Iwas Wheelchair Fencing, ricorda che "anche nel caso dei Mondiali paralimpici c'è in ballo la qualificazione alle Olimpiadi di Londra 2012 e che, in occasione di Catania 2011, è stato battuto ogni record di partecipazione". Giorgio Scarso, presidente della Federazione italiana scherma si dice "orgoglioso di aver lavorato all'organizzazione di questo mondiale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento