Palermo-Catania, la settimana che porta al derby: Reginaldo torna a disposizione

Procedono i recuperi dai rispettivi infortuni anche per Tonucci e Sarao. Mister Raffaele spera di riaverli per la sfida più sentita dell'anno, la prima delle due in calendario contro i rosanero

Palermo e Catania tornano a sfidarsi dopo ben 7 anni. Altri scenari e altri palcoscenici rispetto alle sfide tra due squadre nella massima serie. Resta però il sapore e l'importanza di disputare una partita sentita tra le due tifoserie e che metterà in palio punti pesanti in questo cammino nel campionato di serie C. Partita che andrà in scena a porte chiuse allo stadio "Renzo Barbera", lunedì 9 novembre alle ore 21:00.

Il Palermo ha saltato numerose gare a causa dei numerosi contagi da Covid-19 che hanno colpito il gruppo squadra. Gli ultimi tamponi effettuati dal gruppo rosanero guidato da Boscaglia hanno evidenziato come 6 giocatori del gruppo squadra siano guariti e negativizzati al Covid. Motivo per cui i rosanero scenderanno in campo dopo un lungo stop già in settimana in casa del Catanzaro, per poi affrontare la squadra di Raffaele dopo pochi giorni.

Intanto anche dal Catania giungono buone notizie. Dopo gli ultimi tamponi, infatti, il club etneo ha comunicato "l’avvenuta guarigione delle quattro persone precedentemente contagiate". Pronto quindi a tornare a disposizione anche Reginaldo, mentre procedono i recuperi dai rispettivi infortuni per Tonucci e Sarao. Mister Raffaele spera di riaverli per la sfida più sentita dell'anno, la prima delle due in calendario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento