Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Pallanuoto femminile, finale scudetto gara 3: tiri di rigore letali per Ekipe Orizzonte

Boccone amaro per il team etneo che si arrende 14-12 contro Plebiscito Padova sulla vasca di via Zurria. Gara 4, in programma domenica 6 giugno, potrebbe essere già decisiva.

I tiri di rigore decidono anche gara 3 della finale scudetto di pallanuoto femminile. Boccone amaro per l'Ekipe Orizzonte che si arrende 14-12 contro Plebiscito Padova sulla vasca di via Zurria. Gara 4 in programma domenica 6 giugno potrebbe essere già decisiva.

Match rocambolesco dall’inizio alla fine, con le catanesi brave a risalire la china e recuperare tre reti di svantaggio in ben due occasioni, l’ultima delle quali a poco più di due minuti dal fischio finale. Il primo tempo è stato vinto 3-1 dalla squadra ospite, ma le catanesi hanno conquistato sia il secondo che il terzo parziale rispettivamente per 4-3 e 3-2. Ultima frazione al cardiopalma, con tre reti segnate in sequenza dal Padova e altrettante realizzate dalle rossazzurre negli ultimi centoquaranta secondi di gioco. Match poi deciso dai tiri di rigore, con le venete a segno tre volte e l’Orizzonte una.

Claudia Marletta è stata la top scorer assoluta della partita con cinque reti, mentre Giulia Emmolo ha segnato due gol. Uno a testa anche per Carolina Ioannou, Arianna Garibotti, Giulia Viacava e Laura Barzon.

Al fischio finale, è arrivato il commento del presidente dell’Ekipe Orizzonte: "Probabilmente avremmo dovuto fare qualcosina di più - ha detto Tania Di Mario - proprio perché giocavamo in casa. Però voglio prendere i lati positivi di questa partita, perché forse in questa stagione mai come stavolta abbiamo sofferto così tanto e mai siamo state così brave a riprenderci. Abbiamo fatto tanti errori, però non ci siamo lasciati andare e questo è un aspetto da evidenziare. Ci eravamo detti che questa sarebbe stata realmente una finale da giocare su cinque partite, noi ci siamo e ce la giocheremo fino alla fine. Il carattere mostrato nel quarto tempo con quella rimonta compiuta in extremis è ciò che mi è piaciuto di più in questa sfida, un momento da evidenziare e di cui fare tesoro. Speriamo di portarci dietro la stessa positività e voglia di crederci che abbiamo avuto proprio nel finale di partita di oggi. Quello di domenica sarà un confronto importante e per noi avrà davvero il sapore della quarta finale che giocheremo contro Padova. Stiamo 2-1 per loro, ma ora la palla torna al centro".

TABELLINO DEL MATCH:

EKIPE ORIZZONTE-PLEBISCITO PADOVA 12-14 (Parziali: 1-3; 4-3; 3-2; 3-3)

EKIPE ORIZZONTE: Gorlero, Ioannou 1, Garibotti 1, Viacava 1, Aiello, Barzon 1, Palmieri, Marletta 5, Emmolo 2, Vukovic, Riccioli, Spampinato, Condorelli. All. Miceli

PLEBISCITO PADOVA: Teani, Savioli M. 2, Savioli I., Gottardo 1, Queirolo 1, Casson, Millo 1, Dario 2, Cocchiere 2, Ranalli 1, Meggiato, Centanni 1, Giacon. All. Posterivo

QUESTO IL CALENDARIO COMPLETO DELLA FINALE SCUDETTO:

GARA 1 – venerdì 28 maggio, Plebiscito Padova-Ekipe Orizzonte 13-12 d.t.r.

GARA 2 – domenica 30 maggio, Plebiscito Padova-Ekipe Orizzonte 8-9

GARA 3 – venerdì 4 giugno, Ekipe Orizzonte-Plebiscito Padova 12-14 d.t.r.

GARA 4 – domenica 6 giugno, ore 16.45 Ekipe Orizzonte-Plebiscito Padova DIRETTA RAI SPORT HD

eventuale GARA 5 – mercoledì 9 giugno, ore 18.00 Plebiscito Padova-Ekipe Orizzonte DIRETTA RAI SPORT HD

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto femminile, finale scudetto gara 3: tiri di rigore letali per Ekipe Orizzonte

CataniaToday è in caricamento