Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Undici metri magici: il Catania stacca il biglietto per i quarti di finale

Battuto il Parma dopo i calci di rigore: 4-5 il risultato finale. Nel corso dei 90 minuti Lodi, sempre dal dischetto, aveva riportato il parziale sull'1-1, dopo la rete siglata da Pabon

Ruggito finale dei rossazzurri. La grinta, la determinazione hanno portato il Catania ha conquistare il traguardo più importante della stagione: i quarti di finale di coppa italia. Il modo con cui sono arrivati è davvero singolare. Gli undici metri hanno deciso infatti la gara. Marchese sigla la rete decisiva, dopo che Barrientos aveva sbagliato il 2 tiro dal dischetto. Strepitoso Frison sia nel corso dei 120 minuti, che nel sussulto finale, quando ipnotizza dagli undici metri l'avversario. Lodi, neanche a dirlo, prima fa 1-1 al 18' del primo tempo su rigore e poi bissa la marcatura siglando uno dei 5 tiri vincenti dopo i 120 minuti.

BOTTA E RISPOSTA. Parte forte il Parma. Il Catania reagisce subito. Tanto che il tabellino, dopo i primi 15 minuti, segna già il parziale di 1-1. Lodi su rigore pareggia la rete siglata da Pabon. In occasione del gol del colombiano, non immune da colpe Capuano. Il terzino sinistro rossazzurro non garantisce la copertura adeguata.

RIPRESA E SUPPLEMENTARI DA SBADIGLI. Paura di perdere? Sicuramente questo influisce nel corso del secondo tempo. Entrambe le formazioni hanno paura di subire gol e dire addio alla Coppa Italia. Salgono così in cattedra le difese. Bellusci, strepitoso prima su Amauri, poi su Belfodil, garantisce costanza dfensiva. In mezzo al campo grande prova di Salifu. Il classe 92 sembra aver trovato la giusta dimensione all'interno dei meccanismi di gioco.

RESUSCITA L'UOMO RAGNO. Hanno ucciso l'uomo ragno? Sembra proprio di no. Frison, ribattezzato così dopo la prestazione odierna, con un tuffo sulla sinistra, ipnotizza l'avversario del Parma dagli 11 metri. Marchese, nel rigore finale, spiazza Pavarini: Il Catania è ai quarti di finale. In questo tiro si racchiude tutta l'emozione di un'impresa importante. La vittoria del collettivo, della grinta del carattere si materializza al Tardini di Parma. Un gruppo organizzato, guidato da mister Maran, è riuscito ad arginare gli attacchi avversari e a recuperare la rete iniziale di Pabon. Prova maiuscola del Catania.

PARMA-CATANIA 4-5 dopo calci di rigore. 1-1 90 minuti.

Marcatori: Pabon 11' pt, Lodi 18' pt

PARMA (4-4-2): Pavarini; Zaccardo (46' Santacroce), Paletta, Benalouane; Biabiany, Ninis, Valdes (67' Marchionni), Parolo, Gobbi; Amauri (74' Belfodil), Pabon. A disposizione: Bajza, De Angelis, MacEachen, Morrone, Lucarelli, Palladino, Acquah, Sansone, Marchionni, Fideleff. All.: Donadoni.

CATANIA (4-3-3): Frison; Alvarez, Legrottaglie, Bellusci, Capuano; Salifu, Lodi, Almiron (97' Keko); Castro (97' Marchese), Morimoto (69' Bergessio), Barrientos. A disposizione: Andujar, Potenza, Gomez, Augustyn, Terraciano, Doukara. All.: Maran.

Ammoniti Gobbi, Salifu, Bergessio, Legrottaglie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Undici metri magici: il Catania stacca il biglietto per i quarti di finale

CataniaToday è in caricamento