Il Parma ora trema per Castro, "El Pata" ha preso il vizio del gol

Il giocatore classe '89 si sta rivelando una certezza. Scopriamo il suo passato per conoscerlo meglio. Mercoledì, in occasione degli ottavi di Coppa Italia, potrebbe fare ancora una volta la differenza

Lucas Castro @Tm News-Infophoto

Non si direbbe sia un goleador visto il suo passato in Argentina. Ma da questo primo scorcio di campionato "El pata" - questo il suo soprannome - sembra avere preso il vizio del gol. Dopo la sfida di Udine, infatti, ieri si è ripresentato siglando una rete da vero e proprio opportunista. Nonostante l'impiego a partita in corso, l'argentino sembra essersi prepotentemente ritagliato il suo spazio.

IN ARGENTINA. Nell'arco di tempo che va dalla stagione 2008 fino al 2011, ha militato nel club Gimnasia la Plata. Con un totale complessivo di 68 presenze, l'argentino ha siglato 6 reti. Innegabile la crescita avvenuta l'anno successivo. Nella Primera Division del 2011-2012, di fronte a 27 presenze complessive, i gol sono stati 5, tutti realizzati per il Racing Club. Soltanto uno in meno rispetto ai precedenti trascorsi.

CATANIA. L'inizio è travagliato. Il tecnico Maran, sia per la giovane età dell'atleta, sia per aspettare la normale fase di ambientamento, decide di relegarlo inizialmente in panchina. Costante però il suo impiego a partita in corso. Nonostante ciò, al Friuli di Udine, proprio in occasione della notte di Hallowen, il numero 19 regala il primo dolcetto ai tifosi rossazzurri. Si rivela un vero e proprio opportunista, sfruttando lo svarione del centrocampista friulano Pereyra. Ieri, dopo la consacrazione dal 1 minuto, vista anche l'assenza di Barrientos, ha regalato la seconda trasformazione con la maglia rossazzurra. Evidente che continuando così, potrà sicuramente insidiare il suo record personale di reti stagionali, contando il fatto che potrebbe ormai trovare spazio tra gli undici titolari.

MIX DI POTENZA E CLASSE. Forza fisica da un lato. Tecnica dall'altro. Non è facile trovare in un calciatore entrambi le qualità. Ma Castro, nonostante la giovane età, sembra riuscire a sintetizzare al massimo le due caratteristiche. La prova? I suoi dribbling impetuosi, che dimostrano non solo una profonda tecnica di base, ma anche ottime doti fisiche. Queste caratteristiche fanno dell'argentino il prototipo del nuovo trequartista atipico, figlio del calcio moderno. Non solo classe, ma anche tanta forza fisica. E coraggio possiamo aggiungere.

CASTRO-BARRIENTOS: CAMBIANO LE GERARCHIE? Per la partita di Parma si gioca un posto da titolare. Barrientos non sarà squalificato, ma è innegabile che le gerarchie in casa Catania non sono più così tanto solide. Dopo l'ultima prova del numero 19 Maran difficilmente può privarsene. Motivo? Castro, oltre a garantire una costante proiezione offensiva, riesce a rivelarsi utile in fase di interdizione e nel recuperare palloni. I gialloblu, prossimi avversari mercoledì, farebbero bene a tremare con un Castro così.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo leggero decollato da Catania precipita: due morti

  • Precipita aereo leggero, morti il pilota esperto e un giovane allievo

  • Due persone uccise alla Piana di Catania, giallo sul ferimento del terzo uomo

  • Scoperto arsenale, era nascosto in serbatoi sotterrati vicino al lido Le Capannine

  • Duplice omicidio alla Piana di Catania, la confessione: "Sono stato io a sparare"

  • Duplice omicidio nell'agrumeto, l'accusato: "Mi avevano minacciato di morte"

Torna su
CataniaToday è in caricamento