Picerno-Catania, le pagelle: Curcio mattatore, Welbeck attento

Il numero 10 trova le prime due reti con la maglia rossazzurra. Il centrocampista entra nella seconda parte della gara e garantisce equilibrio alla squadra per contenere le sortite offensive degli avversari. Calapai soffre, Mbende non impeccabile

Ecco le pagelle di Picerno-Catania. I rossazzurri vincono 2-1, un risultato maturato nella prima frazione: una doppietta di Curcio ribalta il vantaggio iniziale di Santaniello.

Picerno (3-5-2): Pane, Priola, Ferrani, Lorenzini, Melli (Vanacore) Pitarresi, Vrdoljak (Esposito), Kosovan, Squillace (Guerra), Cecconi (Nappello), Santaniello

Catania 4-2-3-1: Furlan 6, Calapai 5, Silvestri 6, Mbende 5,5, Pinto 6,5, Biagianti 6 (Salandria s.v.), Rizzo 6, Di Molfetta 6 (Mazzarani s.v.), Biondi 5,5 (Esposito 6), Capanni 6 (Welbeck 6,5) Curcio 7 (Beleck 5,5)

MiglioriToday. Curcio. Il numero 10 timbra la sua prima doppietta in rossazzurro. Giostra da riferimento centrale della squadra visto l'infortunio rimediato nel pre gara da Barisic e risponde presente, sfruttando al massimo le uniche occasioni create dalla squadra nel primo tempo. In crescita.

Welbeck. Entra nella ripresa, Lucarelli infatti passa a 3 dietro e irrobustisce il centrocampo per cercare di contenere il ritorno e le sortite offensive della squadra di casa. Il numero 6 risponde presente e fa filtro in mezzo al campo, eludendo ogni possibile azione della squadra di Giacomarro.

Pinto. Diligente dal punto di vista tattico e l'ultimo a mollare. Polmoni d'acciaio per 90 minuti, corre e lotta fino alle battute finali della gara. Ancora una prova di sostanza.

PeggioriToday. Calapai. La partita del terzino destro è condizionata dal cartellino giallo rimediato nelle battute iniziali. Sull'out di sinistra la squadra di Giacomarro fa il bello e cattivo tempo e trova sempre il modo di far male nei primi 45 minuti con Squillace. Nella seconda frazione il terzino degli etnei cresce alla distanza, ma nel complesso resta una prova di sofferenza.

Mbende. Disattento in occasione della prima marcatura dei padroni di casa, si fa infatti bruciare sul tempo dal numero 9 della squadra in maglia bianca. Un passo indietro dopo le ottime prestazioni fornite nelle ultime gare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento