Picerno-Catania, probabili formazioni: Biagianti in mezzo, Capanni scalpita

Il Catania continua a faticare in zona gol. I segnali positivi arrivano invece dalla fase difensiva grazie alla crescita esponenziale della coppia Silvestri-Mbende

Il Catania continua a faticare in zona gol. I segnali positivi arrivano invece dalla fase difensiva grazie alla crescita esponenziale della coppia Silvestri-Mbende. La squadra etnea, che staziona attualmente poco al di sopra della zona di metà classifica, proverà a migliorare il felling con la finalizzazione dell'azione. Lo stesso tecnico livornese lo ha esplicitamente dichiarato nell'ultima conferenza stampa. Migliorare negli ultimi metri di gioco diventa il cruccio principale per cercare di migliorare le prospettive in vista della possibile e probabile partecipazione ai playoff. La partita fuori dal campo continua a giocarsi. La trattativa con il Comitato guidato dal duo Pagliara e Pellegrino resta una pista percorribile in ottica futuro societario. La squadra rossazzurra cercherà invece in tutti i modi di onorare la restante parte della stagione sul rettangolo verde di gioco. 

Per la sfida in Basilicata Lucarelli dovrebbe rispolverare Biagianti dal primo minuto. Capanni dopo l'ottimo impatto contro la Ternana potrebbe spuntarla nel ballottaggio con Di Molfetta. Scalpita anche Manneh per una maglia dall'inizio. Curcio insidia Mazzarani.

PROBABILE FORMAZIONE PICERNO-CATANIA

Catania 4-2-3-1: Furlan, Calapai, Silvestri, Mbende, Pinto, Biagianti, Rizzo (Vicente), Biondi, Curcio, Capanni (Di Molfetta), Beleck

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento