menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Play Out, Volley Catania perde gara uno: solo un set per gli etnei

Club Italia Roma si aggiudica per 3-1 la prima delle cinque sfide in programma per decidere chi resterà in serie A2 anche il prossimo anno

Hanno venduto cara la pelle, ma non è bastato per portare a casa una vittoria tanto cercata. Gara 1 dei Play Out di Serie A2 UnipolSai 17/18 va al Club Italia Roma che, contro Messaggerie Bacco Catania, è riuscita a chiudere vincendo 3-1. Pesante l'assenza di Juan Ignazio Finoli tra le fila dei rossazzurri a cui si è aggiunta quella del numero otto, Francesco Sideri, fermo per alcuni acciacchi fisici. Gianpietro Rigano e il suo secondo, Mauro Puleo, hanno messo Mauricio Zanette in squadra fin da subito con Calogero Tulone, Matteo Pizzichini, Leonardo Razzetto, Dusan Bonacic, Emanuele Spampinato, Mauricio Zanette. Proprio il brasiliano, in forze al Volley Catania dallo scorso dicembre, oggi ha raggiunto il traguardo delle 100 partite in serie A. La panchina ha poi messo a frutto il cambio tra i liberi inserendo in partita il numero 18 Francesco Pricoco, decisivo in alcune fasi di gioco.

Il primo set è velocissimo, dura poco più di venti minuti. I federali partono in avanti (12-9), ma i rossazzurri non ci stanno a rimanere sotto e riescono ad avvicinare i loro avversari con un pallonetto a muro di Bonacic (14-12). La distanza comunque rimane e gli etnei non riescono ad agguantare un pareggio, per poi rimanere fermi a 18, perdendo il set.Nella seconda frazione di gioco l’esordio è un punto a punto (6-6), fino a quando De Santis firma il sorpasso con una schiacciata imprendibile (6-7). Raddoppia Pizzichini (6-8). Gli azzurrini entrano in confusione, cominciano a sbagliare e un altro attacco di De Santis vale il punto numero tredici (8-13) e un nuovo vantaggio. Poi Monica Cresta richiama i suoi giocatori che riescono ad accorciare le distanze con il martello Recine (21-23). Il pareggio arriva con un muro federale che sbarra la strada a Bonacic (23-23). Si va ai vantaggi, la partita si allunga incredibilmente, Tulone conquista il set point e Bonacic chiude (29-31).

L’entusiasmo di un set chiuso è una scia che i rossazzurri si portano in eredità anche nel terzo tempo di gioco, ma gli azzurrini sembrano riprendersi e mettono il piede sull’acceleratore (10-6). Quando il vantaggio si allunga (14-8) Bonacic approfitta di una freeball a rete (14-10), Tulone fa un ace (14-11), la distanza si accorcia fino ad un 15 pari firmato dal Braccio armato di Volley Catania. Felici del risultato momentaneo ottenuto in campo i rossazzurri si ritrovano in un abbraccio liberatorio. Ma la ritrovata posizione dura poco e anche questo set è dei padroni di casa (25-20).

L’ultimo set è sul filo assoluto dell’equilibrio. Nella parte centrale il Club Italia va avanti (14-11). Un punto lo recupera Zanette con un ace (14-13). I federali vanno avanti approfittando di un calo avversario (19- 16) e riescono a chiudere con un risultato fotocopia del set precedente.

“E’ stata una sconfitta, ma la reazione che ha preso vita in campo è quella che voglio vedere da questi giocatori. I ragazzi ci hanno messo il cuore e ci hanno provato fino alla fine, in maniera corale, trascinandosi l’un l’altro”. E’ il commento del presidente Natale Aiello che ha assistito al match dalla primafila della panchina e che ha aggiunto: “Purtroppo in questo
momento, dal punto di vista tecnico, abbiamo delle evidenti carenze e la voglia di andare avanti non è sufficiente. Sono certo che Gara 2, tra le mura del nostro PalaCatania, sarà tutta un’altra storia e ci rifaremo”.

La seconda giornata dei Play Out si gioca al PalaCatania il 15 aprile, fischio d’inizio ore 16:00.

Club Italia Crai Roma - Messaggerie Bacco Catania 3-1 (25-18, 29-31, 25-20, 25-20)

Club Italia Crai Roma: Salsi 4, Recine 15, Cortesia 7, Motzo 13, Panciocco 15, Russo 8, Rondoni (L), Baciocco (L), Federici (L), Sperotto 0. N.E. Stefani, Zaccari, Dal Corso, Cantagalli, Biasotto, Mosca, Gardini, Ferri. All. Cresta.

Messaggerie Bacco Catania: Tulone 3, Bonacic 18, Razzetto 7, De Santis 22, Zanette Mugnaini 9, Pizzichini 7, Pricoco (L), Spampinato (L), Torre 0, Reina 0. N.E. Sideri, Chillemi. All. Rigano. ARBITRI: Zingaro Marco Riccardo, Di Bari Pierpaolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento